Sostieni la ricerca sulle polveri sottili

2 maggio 2012

GLI SPERPERATORI

Questo delirio organizzato e premeditato è dedicato a tutti coloro che, nella miseria economia, civile, intellettuale e morale dei tempi odierni soffrono per trascorrere qualche minuto in sana e raccolta ilarità.   
Di HS 
IL SUPERKOLOSSAL CHE ANCHE GLI AMERICANI CI INVIDIANO PROSSIMAMENTE SU QUESTI SCHERMI
I PIU’ COSTOSI E MIRABOLANTI EFFETTI SPECIALI NON POTRANNO MAI COMPETERE CON QUEL CHE VEDRETE IN QUESTA MERAVIGLIOSA PELLICOLA, PERCHE’ NIENTE PUO’ SUPERARE LA MAGIA DELLA REALTA’
ACCORRETE, RAGAZZI E BAMBINI, A GUSTARVI LE IMPRESE DELLA PIU’ECCEZIONALE SQUADRA DI SUPEREROI CHE IL MONDO ABBIA CONOSCIUTO
STANNO ARRIVANDO
DAL PAESE DI PORCILAND, OVE LE PERLE SI GETTANO AI PORCI
…“rullo di tamburi”…
 
GLI SPERPERATORI
(mica pippe…)
Tremate terrestri, il mondo sta per finire… La razza umana è destinata ad essere abbattuta e sopraffatta…

Le ultime rigorose ricerche e indagini effettuate dai più illustri scienziati, fisici, astrofisici, biologi, chimici, igienisti dentali, cartomanti, sarchiapponi e Vanna Marchi hanno confermato le più fosche e terribili previsioni: i Maya avevano ragione !!!

Una crudele razza extraterrestre rettiliana proveniente da un altro sistema solare invaderà la Terra il 21 dicembre del corrente anno, assumendo le sembianze di massoni satanismi che, a passo d’oca, marceranno come nazisti, con lo sguardo fiero e le penne infilate sul popò.

Nel mondo si è già diffuso il panico: siamo a rischio di default e lo spread continua a crescere…

Che tragedia !!!

Non sapendo che cazzo significa i Grandi della Terra si sono riuniti in una località segreta ad Arcore per definire un piano di difesa. Dopo un sereno conciliabolo con tre decessi, sette contusi, quattro lussati, un infartuato e una crisi di epilessia, Mister President Yeswecan, come ultimo atto del suo attuale mandato, ha optato per la più drastica delle soluzioni: il “Progetto Sperperatori”.

Dalle lontane terre di Porciland, un gruppo di mitici eroi senza paura, senza vergogna e con qualche macchia nei calzoni, accorrerà in nostro aiuto al semplice fischio di Mister President.

La Terra tira un sorriso di sollievo… Sporchi rettiliane dalle chiappe piumate voi non ci avrete !!! C penseranno gli Sperperatori a far terra bruciata e a cancellare ogni parvenza di vita. Tiè !!!

Ma passiamo in rassegna la squadra di campioni che generosamente si immolano per il bene dell’Umanità, con qualche problema per gli umani.


L’Omino di Burro detto “il Cavaliere”: non può che essere lui e solo lui l’eroe che tutti attendiamo, l’uomo che tutto fa, tutto può fare e tutto si è fatto. Uomo venuto dal Nulla, il suo passato è rimasto oscuro. Si sa solamente che si è fatto da solo. Ricoperto di quel burro utilizzato per gli usi e i consumi appresi dalla pellicola “L’ultimo tango a Parigi”, ha edificato il meraviglioso Paese dei Balocchi nel cuore del milanese ove gli uomini si divertono e vengono trasformati in meravigliose bestie da soma. Lo scettro degli Sperperatori gli è stato sottratto dal più sobrio ed elegante Uomo Transistorizzato e da qualche tempo si è ritirato nella sua villa di Arcore confortato dalla presenza della stupenda Minett Hari e delle sue ragazze, mettendo tutte le sue risorse a disposizione dei Grandi della Terra. Gli è stato promesso che ritornerà a guidare il gruppo degli Sperperatori…

L’Uomo Transistorizzato detto “il Professore”: è l’attuale leader degli Sperperatori, ultimo ritrovato dell’ingegneria genetica e cibernetica. E’ stato assemblato con gli arti e i resti di cadaveri di economisti e neoliberisti da alcuni scienziati prestati da un gerontocomio criminale. Sarebbe in grado di scongiurare il pericolo con i suoi soli raggi fotonici, ma per uno strano difetto di fabbricazione gli è partito qualche fusibile. Continua a ripetere che “ Occorre il rigore” poi sistema un pallone e lancia un poderoso fischio. Per qualche strano motivo, nel gruppo degli Sperperatori qualcuno non è del tutto convinto di questa leadership…

Il Prode Camomillo detto “il Presidente”: è il più anziano della squadra, colui che infonde coraggio e decisione grazie alla sua antica saggezza. Celebre il suo potere a base di “camomille mentali” lanciate nella psiche degli ignari avversari: i tapini dimenticano le sue parole , dopo no stato temporaneo di sonno, vengono ghermiti e catturati. Purtroppo, però, dimenticandosi di avere questo potere mortale, un giorno si è lanciato una “camomilla mentale” allo specchio e ora vaga in uno stato tra il vegetativo e il narcolettico…

Fornerina Paladina: indomita donna con la vocazione di giustiziera sociale: ella ruba il lavoro ai poveri per donarlo ai ricchi. I quali, ogni volta che se la trovano davanti le chiedono candidamente: “E io che cazzo me ne faccio ?”…

Il Passerotto Solitario e la squadra dei piccioni finanzieri: un complesso inarrivabile che le canta e che le suona. Dall’altro dei cieli vigilano sulle sorti della Terra… Il loro potere consiste nella moltiplicazione di conti e derivati per confondere le acque, anche se il piccione con i libri mastri è stato abbattuto da un cacciatore e ora non sanno più dove migrare…

Harry Veltroni Potter: finalmente si è saputo che fine aveva fatto il maghetto che tanti giovani lettori aveva deliziato. E’ proprio lui, Walter Veltroni, l’uomo capace di ogni incantesimo e a sottrarre l’identità al popolo di sinistra. E’ stato incaricato di risolvere i problemi che assillano il continente africano anche se gli autoctoni avrebbero preferito un piatto di polenta con gli osei.

Gianfrank, “futurista” e fascista del Duemila: il fascista del Duemila sarà bello e lucente,
sarà veloce e silenzioso,
avrà lo scarico calibrato e un odore che non inquina
lo potrà respirare un bambino o una bambina (dedicato a Lucio Dalla)
Dalemista, il Baffino che conquista: c’è stato un tempo in cui tutte le donne e le ragazze cadevano ai suoi piedi, conquistate dal suo leggendario fascino e dalla sua seducente intelligenza. Con l’età ha perso qualche colpo e se oggi un problema presenta due opzioni per la soluzione, state pur certi che la sua scelta non sarà quella giusta…

Bosshulk, signore di Padania: mitica figura delle leggende celtiche, un giorno si avventurò e bevve un litro di acqua del Po. Immediatamente perse il controllo, i suoi muscoli crebbero a dismisura e cominciò ad emettere suoni disarticolati. Chi lo conosce, ha sempre giurato che non si era verificato questo grande cambiamento nelle sue fattezze e nella sua condotta. Infuriato, cominciò a spaccare ogni cosa si trovasse sul suo cammino fino a spezzare in due il meraviglioso mondo di Porciland. Solo un piatto di casseula lo quietò… Dopo aver sottomesso il popolo degli uomini verdi di Padania, ne diventò signore e padrone incontrastato, quasi una sorta di divinità…

Medioman Casini: state pur certi che, se in una stanza sono presenti due persone, Medioman Casini verrà a mediare e a far da paciere. Venuto dalla lontana Terra di Mezzo – luogo di sogno in cui è possibile ogni cosa e il suo contrario – ha affinato il suo potere fino a far vanto di essere “uomo del grande centro”. Di lui si ricorda un celebre motto: “E’ precisamente come il sedere… Per quanto possano essere grandi la destra e la sinistra, è il grande centro a dare sostanza…”

Angelino, Puttino dell’Omino: piccolo, delizioso servo e maggiordomo dell’Omino di Burro, con le frecce di Cupido scaglia i dardi dell’amore sulla popolazione del pianeta, perché possa amare il suo padrone. Purtroppo un difetto alla vista  gli fa centrare un solo bersaglio, Emilio Fede…

Bersani, “l’uomo che non c’era”: si narra che una volta minacciò pure di incazzarsi. E’ così bravo, ma così bravo a rendersi invisibile che nessuno si ricorda più di lui e molti si sono convinti che non sia mai esistito…

Roberto Marron, duca di Padania: narrano le leggende che il nobile Marron sia il fratello segreto di Bosshulk, signore di Padania. Ambizioso e senza scrupoli, per acquisire i poteri del fratello e spodestarlo, ha bevuto l’acqua del Po ma è diventato di un altro colore. Oggi impera su un altro nobile popolo. E’ il Grande Puffo…

Vendola, “Uomo Pialla”: dotato di poteri straordinari, quando è passato lui, si è spianato il Tavoliere delle Puglie. Ancora, però, non si è compresa la sua utilità…

Larus, Diavoletto Baphometto: cattivissima e bruttissima creatura sputata dall’Inferno, non aveva rispetto per niente e per nessuno. Senza freno e ritegno berciava, grugniva, insultava, emanava ogni sorta di rumore e metteva le mani addosso… Domato dall’Omino di Burro che ne ha valorizzato le qualità: è diventato la sua guardia del corpo e l’esperto dei problemi della difesa e della sicurezza personale…

Il Convitato Di Pietro: incubo dei sonni dell’Omino di Burro a causa della vita – a giudizio degli stolti – dissoluta, ha accettato a malincuore di aggregarsi agli Sperperatori e da qualche tempo circola con una poltrona attaccata al sedere…

Tre Monti, “l’uomo con il pallottoliere”: l’uomo con i conti in tasca, con farfallino e grembiulino e il suo magico pallottoliere senza il quale saprebbe contare solo fino a tre (da cui il soprannome affibbiatogli)…

Bigolo o “l’ottavo nano”: il collerico e aggressivo ottavo nano che, mal sopportato dai fratelli, si unì all’Omino di Burro. Si vociferà che riuscì ove la Regina Cattiva aveva fallito…

Gaspardo dai mille occhi: sguardo stralunato, cervello da infante, nulla sfugge allo sguardo di Gaspardo dai mille occhi. Quando assiste alla messa, un occhio è rivolto a Cristo e uno a san Giovanni…

L’onorevole Cicchetto: dai bassifondi di Porciland, un’infelice creatura precipitata nell’alcolismo all’ultimo stadio. Dopo essersi risvegliato dal coma etilico, l’Omino di Burro ne ha scoperto l’utilità e ha valorizzato le sue doti: come soprammobile…

Calderolo Botticello, conte di Padania: assomiglia a un maiale, porta a spasso un maialino, pronuncia porcate e combina porcherie…Un dubbio sorge: sarà mica un maiale ?

Il Vatebondi, “Faccia di Prugna”: soavi e incantevoli versi dedicati all’Omino di Burro, s’espandono per l’aere e allo spegnersi di quella carezzevol nota, d’obbligo è tirar la catena. La straordinaria trasformazione da Vate a Water…

L’onorevole e rispettabile Prodo: un tempo uomo di punta e stimato esponente del gruppo degli Sperperatori. Come molti viene anche lui dalla mitica Terra di Mezzo che, ancor giovane lasciò per viaggiare alla ricerca del leggendario Anello del Potere che, ogni volta, gli fu soffiato clamorosamente…

Mrs. Rosybind: l’unica donna così della Terra di Mezzo così a sinistra, ma così a sinistra che un giorno cadde dalla Terra precipitando nell’universo. Ancora attende di essere recuperata…

Ale Magno, Imperator Romae: incoronato imperatore di Roma, pensò bene che per essere ricordato nei libri di storia è preferibile sfasciarlo, l’impero. In occasione degli scontri di gladiatori al Circo Massimo a lui si rivolse Spartacus. “Ave Ale Magno, morituri te salutant !” “Mortacc’amme ! Mavaffanculo, va. A’ stronzo !!!” Un generoso emulo di Caligola e ancora attendiamo il cavallo…

Renata Spolverina: la superdomestica che tutti vorrebbero… Basta una spolveratina di qua e una di là, un po’ d’olio di gomito e ogni macchia di fascismo se ne va…

Evanescence Rutelli: in gioventù attore della fiction televisiva americana “Beautiful”, è convinto che nessuno sappia resistere al suo fascino, ma quando il tempo promette un poco di sole lui si squaglia come in gelato…

Delluter e l’esercito dei picciotti stallieri: annunciati dalla meravigliosa musica di Wagner, l’esercito di picciotti stallieri messo a disposizione dell’Omino di Burro dal fido Delluter solca i cieli di Sicilia con gran fragore. “Turiddu, tu lo sentisti ‘stu buerdello ?” “Carmeluzzo, di che minchia di buerdello parlasti ? Ma ssei ‘mbriaco ?”

Scajola e il suo folletto: onesto e probo, originario della Terra di Mezzo, è perseguitato un folletto dispettoso che gli paga tutto quello che compra e consuma, procurandogli una insopprimibile irritazione. “Belin !!! Se trovo quello che mi paga tutti i caffè non so cosa gli faccio !!!” Va bene se li paghi lei…

Il gigante Fassino: oscura comparsa dei film di zombie, fu colpito da una radiazione di misteriosa provenienza che lo rese alto alto e stretto stretto… Colto da atavica fame, si nasconde dietro i lampioni, aggredendo e divorando gli ignari passanti. Immagine pauperistica della crisi in atto, qualcuno favoleggia che sia stato eletto sindaco…

Minett Hari e le sue ragazze: igienista dentale e mentale dell’Omino di Burro e formidabile spia capace di travestirsi di volta in volta da suora, infermiera, poliziotta, ecc… Ha costituito una formidabile squadra di ragazze che l’Omino di Burro ha raccolto per strada, sottraendole alla fame e alla miseria. Le malelingue di Porciland sono sempre in attività: “Ma è mai possibile che per l’Omino di Burro le persone bisognose siano solo puttane !!!”.

Formighetth, “l’uomo della terza opzione”: secondo qualche Vangelo apocrifo altri non è che il tredicesimo apostolo a cui Gesù intimò: “O Dio o Mammona !!!”. Ammiccando a Giuda, non si scompose e disse: “Posso avere una domanda di riserva ?”

Santa Tiè, protettrice del sacro dito medio d’acciaio: dicono sia santa, ma bestemmia come un turco. Intrigato da tutto ciò che in mezzo sta, Medioman si è innamorato di lei anche se i compagni Sperperatori hanno tentato di dissuaderlo perché quel dito medio d’acciaio è un arma mortale che ha procurato zoppie e cattivi ricordi… Ma nulla può smuovere il cuore di un innamorato: Medioman Casini è diventato un grande poeta. Parafrasando Tonino Guerra declamò: “Il sed… ehm… il grande centro è il profumo della vita !”

Marco Giacinto Cannella: Sperperatore di vecchia generazione… Se l’Omino di Burro si è fatto da solo, lui si è fatto… E basta !!!

Matt Rottamator Renzi: il più giovane dei paladini della libertà e della giustizia scalpita per fare le scarpe ai più anziani Sperperatori. In effetti finora lo hanno eletto a lustrascarpe di fiducia…

Sor Masdela, invendor de la Giusdizia: è arrivada la brimizia, lui ha invendado la Giusdizia ! Di ghi barlo ? Del Sor Masdela, di Sandiago in Gombosdela… Orsù Borciland indona: “E’ arrivada la primizia, lui ha invendado la Giusdizia. Viva, viva il sor Masdela, di Sandiago in Gombosdela. Quando è buono il sor Masdela, salmì, arrosdo o gon  badela.”…

Cuffaro, pupo piuttosto corsaro: antica maschera della commedia dell’arte siciliana, venne mutato in pupo dalla parlantina facile, saccente e irritante. Quando accusò: “State infangando gli uomini migliori della Sicilia !!!”, venne smontato pezzo per pezzo e destinato alla raccolta differenziata, ma i nostro prodi Sperperatori nell’immondizia sanno rovistare bene e con pazienza hanno riassemblato i pezzi del mai domo pupo…  

Buttiglione, filosofo marpione: ciao, Buttiglione, sei un po’ come Platone. A Hegel strizzi l’occhio ma non capisci un cazzo…

Ghedini Lurch, difensore e gentiluomo: fratello del più noto maggiordomo della famiglia Addams, Lurch, è il cameriere difensore dell’Omino di Burro. Con Larus e Gaspardo – e il notevole rinforzo del gigante Fassino – forma un gruppo in grado di terrorizzare qualunque nemico. Pare un film di Dario Argento. Brrrrrrr…

Ferrara, “pezzo da centottonta”: tenuto a battesimo da uno dei leader della vecchia generazione di Sperperatori, Benny Crazzi, – che nostalgia !!! – è l’ariete della squadra, l’uomo che può sfondare ogni difesa. La mancanza di peso specifico del suo corpo fa si che possa galleggiare e navigare per ogni mare, calmo oppure in tempesta…

Trasformer Scili-Scili-Poti-Poti: il trasformer più sgangherato di tutti i tempi, in forma di utilitaria scassata in grado di assumere fattezze paleolitiche. Nonostante tutto ti può portare ovunque tu voglia, anche agli antipodi. A Porciland è diventato celebre un motivetto: “Vengo a prenderti stasera , con la Scilipoti blu. Poti-Poti !”

Il Grande Cri Cri: una sorta di intruso… Dietro le vesti del giullare, si nasconde un misteriosa divinità azteca che reclama per sacrificio il sangue degli Sperperatori. Sembra che, in seguito si sia unito a loro anche se manda cordialmente tutti affanculo. Ma niente paura !!! Per tenere a bada il Grande Cri Cri, gli Sperperatori hanno evocato lo spirito della divinità azteca rivale: la Grande Ciabatta… 

I Papalla: nella preparazione della futura guerra intergalattica si sono uniti ai terrestri e agli Sperperatori, gli extraterrestri del pianeta Papalla… Sfortunatamente non sono troppo utili… Intellettuali tronfi e saccenti, si gonfiano a dismisura a causa della loro presunzione, finchè non basta un solo spillo per farli scoppiare…


Come se non bastasse Mister President Yeswecan ha evocato lo spirito della vecchia generazione degli Sperperatori senza la quale ogni impresa non può che essere vana…

Il Gobbo del colpo gobbo: creatura chiacchieratissima, unico gobbo la sui gobba porta sfortuna. Da cui incidenti, suicidi e impiccagioni. Finchè, per sbaglio, non se la toccò…

Kossiga, picconatore gladiatore: antico campione degli Sperperatori, baldo, energico e invincibile. In nome dell’amicizia con il Gobbo, ha deciso di nascondere qualche scheletro nell’armadio. Una puzza della Madonna !!!

Benny Crazzi: maestro di potere dell’Omino di Burro, a lungo ha conteso la leadership degli Sperperatori con il Gobbo. Era dotato di una singolare forza magnetica, capace di attrarre ogni portafoglio a chilometri di distanza…

Moro, il Fantasma: le malelingue dicono che altri Sperperatori provocarono la sua fine, ma sono calunnie !!! Furono quei criminali delle Brigate dei Bravi Ragazzi a porre fine alla sua vita. Una leggenda vuole che egli apparve in sogno all’Omino di Burro minacciandolo: “Ci rivedremo a Filippi !!!”. Al che il simpatico Omino rispose: “Non lo so… Guardo se riesco a trovare un buco in agenda…”.

RIUSCIRANNO I NOSTRI EROI A FINIRE IL LAVORO PRIMA DELL’INVASIONE ALIENA…

PROSSIMAMENTE SU QUESTI SCHERMI…

Nessun commento:

Posta un commento

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog Voci Dalla Strada

Non sono consentiti:
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)