Visualizzazione post con etichetta California. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta California. Mostra tutti i post

31 gennaio 2021

La California rifiuta di divulgare i dati che hanno portato al lockdown

Il Governatore della California Gavin Newsom (D) mesi fa aveva promesso che le decisioni politiche dello stato inerenti il COVID-19 sarebbero state guidate dal criterio della trasparenza dei dati e che avrebbe condiviso questi dati con il pubblico.

Ora, la sua amministrazione si rifiuta di divulgare le informazioni chiave usate per determinare i tempi e i modi delle ordinanze di lockdown e ha ignorato una richiesta presentata dal CAL (Center for American Liberty) [Centro per la Libertà Americana] al California Health and Human Services [Agenzia per le Risorse Umane e la Salute della California] per aver accesso ai dati scientifici e alla metodologia alla base delle decisioni sul lockdown prese dello stato (come riportato da FOX News).

21 novembre 2018

Incendi in California: Automobili fuse e alberi ancora verdi (2018)

Come successe l'anno scorso per i gravi incendi in California di ottobre 2017, di cui avevamo parlato qui, e qui, anche questa volta ci sono testimonianze fotografiche tanto inquietanti quanto strane, rispetto alle normali leggi della fisica e della chimica. Incendi disastrosi e imponenti che sciolgono il metallo delle auto che cola sull'asfalto, ma che lascia intatti alberi a distanza di un metro.
Impossibile non porsi delle domande... 
Le foto di seguito richiedono una spiegazione logica e pongono domande ovvie.
La ghisa, materiale dei cerchioni delle auto fonde ad una temperatura di 
1150- 1350 °C, di certo non è una temperatura che è possibile raggiungere all'aperto, ma solo in forni appositi. Una dimostrazione è il terribile incendio (catastrofe casuale e non causale come queste) del 1999 nel tunnel del Monte Bianco; in quelle circostanze a causa del tunnel che fungeva da forno, le temperature arrivarono a sciogliere la ghisa dei cerchi delle auto, non essendo all'aperto.
In California come è stato possibile?

E se è stato possibile arrivare a 1330 °C all'aperto, come ha fatto il legno a un metro di distanza a non bruciare?

20 ottobre 2017

Gli incendi della California e l’albero del diavolo

albero
In questi giorni abbiamo assistito al più grande incendio della storia della California, con fiamme indomabili che hanno distrutto 3500 abitazioni, ucciso 23 persone e provocato più di 670 dispersi. Un fatto che ha dell’incredibile se pensiamo che il rogo si è consumato nella moderna California, dove di certo non mancano i mezzi per spegnere un incendio e dove possono facilmente arrivare aiuti dal resto degli Stati Uniti.  I roghi infatti, sembrano possedere una forza implacabile e come dimostra un documento video pubblicato dal Corriere della Sera, un albero è stato addirittura filmato mentre bruciava dall’interno senza produrre fumo e senza consumarsi come accade normalmente agli alberi durante i comuni incendi. 
I più religiosi lo hanno subito soprannominato l’albero del diavolo ma belzebù non c’entra affatto e secondo alcuni, la spiegazione del fenomeno si troverebbe nel particolare tipo di legno dell’albero. Questo fatto anomalo in realtà, ricorda da vicino i fenomeni di autocombustione di Caronia di Canneto (Sicilia) dove gli incendi divampavano da soli, all’improvviso e dall’interno degli oggetti (anche quelli normalmente non infiammabili) persino davanti agli uomini della protezione civile. La popolazione del luogo lanciò subito l’allarme e il gruppo di esperti interistituzionale (istituito con ordinanza emergenziale della Protezione Civile n. 3428 che prevedeva una collaborazione tra Stato Italiano e Regione Sicilia) che indagò sulla vicenda per mesi, escluse che potesse trattarsi di incendi dolosi, proponendo come spiegazione plausibile, l’origine artificiale dei fenomeni:

19 ottobre 2017

Incendi in California: Automobili fuse e alberi ancora verdi (Sic!)

L'immagine può contenere: cielo, auto e spazio all'aperto
Tutti abbiamo visto in tv i terribili incendi che hanno colpito la California distruggendo case e vite, ma finito il disastro qualcuno ha fatto notare qualcosa di inquietante. Le foto degli incendi mostrano l'alluminio fuso che corre lungo il marciapiede, mentre gli alberi di Pino "altamente infiammabili" hanno ancora foglie verdi !
Il legno non brucia e si consuma forse prima che un metallo si fonda?
Nella foto in alto in copertina un'auto è praticamente fusa in mezzo alla strada, ma a pochi metri di distanza troviamo dei vigneti perfettamente verdi, che, solo per il calore generato nelle vicinanze avrebbero dovuto bruciare o come minimo appassire...