3 dicembre 2020

Operazione Sequestro Server CIA ►Cos'è successo a Francoforte?

La Germania, e più precisamente Francoforte, teatro di uno scontro senza precedenti tra Forze speciali dell’esercito Usa e uomini della Cia nell’ambito di un sequestro di server e materiale informatico?
In altri tempi, si sarebbe detto che nemmeno la più audace delle storie di spionaggio sarebbe arrivata a tanto. E invece questo clamoroso scenario è stato descritto da Thomas McInerney, lieutenant general (figura equiparabile al generale di corpo d’armata) oggi in pensione, protagonista di una lunga carriera militare incluso il conflitto in Vietnam, poi commentatore tv (per anni a Fox News) sui temi della difesa, e infine sostenitore di Donald Trump sia nel 2016 che nel 2020.

McInerney ha rilasciato un’intervista telefonica al WVW Broadcasting Network, dichiarando che sue fonti gli hanno rivelato che uomini delle Forze speciali dell’esercito Usa, probabilmente appartenenti al corpo speciale Delta Force, avrebbero realizzato un raid presso una server farm gestita dalla Cia a Francoforte.

1 dicembre 2020

Germania ►Operazione Sequestro Server: La Delta Force attacca server della CIA, 5 soldati uccisi

Il Tenente Generale Thomas McInerney e il Tenente Generale Michael Flynn hanno rilasciato oggi interviste alla WVW Broadcasting Network. È stata la prima intervista di Flynn dopo la sua amnistia.

In una sorprendente testimonianza, McInerney ha dichiarato che le sue fonti gli hanno riferito che le Forze Speciali dell'Esercito degli Stati Uniti, forse la famosa Delta Force, hanno fatto un'incursione nella server farm gestita dalla CIA a Francoforte, in Germania. 5 soldati sono stati uccisi nello scontro a fuoco che ne è seguito, così come un paramilitare della CIA. Secondo i rapporti, il personale della CIA sarebbe arrivato dall'Afghanistan per motivi di sicurezza.
I server sono stati sequestrati e messi al sicuro.

30 novembre 2020

Lo scandalo del Movimento 5 stelle: Casaleggio, le Philip Morris e le sigarette elettroniche.
“Così l’onestà è andata in fumo”

Il direttore del Riformista, Piero Sansonetti, ha postato sulla propria pagina Facebook un video editoriale dove nel quale ha annunciato: “Abbiamo scoperto che la Casaleggio Associati ha ricevuto dalla Philip Morris moltissimi soldi. Sapete che la Casaleggio è la ‘casa madre’ dei 5 stelle, il luogo dove sono nati, il tempio del grillismo, e anche la cassa. Sembra che questa questione del conflitto di interessi, che è sempre stata al centro delle battaglie dei grillini, è invece un bel problema dentro casa loro”.

Sansonetti spiega di aver “trovato pagamenti per 2 milioni di euro alla Casaleggio da parte della Philip Morris. Nello stesso periodo il Parlamento con l’aiuto del Movimento 5 Stelle e soprattutto da quando sono andati al governo ha abbassato le tasse sull’acquisto delle sigarette elettroniche.

29 novembre 2020

Vaclav Klaus Le restrizioni anti-covidi minacciano le libertà civili

Secondo l'ex presidente della Repubblica Ceca, Václav Klaus, viviamo in un'epoca in cui rischiamo di rimanere paralizzati dalla paura a causa della diffusione del timore per il COVID-19. "Sta a noi non soccombere", ha detto in un discorso nel giorno dell'indipendenza cecoslovacca.

Klaus ha detto che le misure anti-covid del governo violano le libertà civili in un discorso ad una targa commemorativa alla Casa Municipale di Praga, dove ha deposto fiori per commemorare il 102° anniversario dell'indipendenza cecoslovacca. Klaus ha invitato i cittadini a non soccombere alla paura e a lasciare che l'indipendenza venga tolta.

28 novembre 2020

Ciò che non si dice del vaccino di Pfizer contro il coronavirus

Bill Gates sta, a tutti gli effetti, finanziando e promuovendo nuove tipologie, non ancora testate, di vaccini che dovrebbero, in qualche modo, proteggerci dai letali effetti di questo nuovo coronavirus e consentirci di tornare, più o meno, alle nostre vite “normali.” 

Il gigante farmaceutico Pfizer ha annunciato quelli che, secondo l’azienda, sarebbero i risultati spettacolari dei test preliminari su esseri umani. Per ottenerli ha utilizzato una tecnologia sperimentale, conosciuta come editing genetico (in questo caso editing genetico mRNA) mai utilizzata prima per realizzare un vaccino. Prima di correre a farci fare l’iniezione, sperando che ci dia l’immunità, ci sono alcune cose che dobbiamo sapere su questa tecnologia sperimentale e sulla sua dubbia affidabilità.

Sacrificando innocenti

La medicina non è una scienza esatta.

Le scienze esatte sono discipline teoriche, basate su rapporti numerici astratti. La medicina ha come oggetto la cura del corpo umano, e pur condividendo gli stessi organi e lo stesso funzionamento di massima, ogni corpo umano è differente. E ogni corpo umano reagisce in modo differente sia ad un agente patogeno che ad un dato trattamento sanitario. Per questo, la medicina non è una scienza ma una pratica[1]. Una pratica che deve essere – e non può che essere – adeguata di caso in caso, tramite la conoscenza del singolo paziente, delle sue reazioni, delle sue condizioni, delle sue caratteristiche. Questo è infatti il significato di “curare”: “prendersi cura”.

27 novembre 2020

Caso Gava► “Colpirne 1 per educarne centomila”

Con la radiazione del dr.Roberto Gava l’ordine dei medici ha svelato la sua vera anima, che non è – come si potrebbe pensare – quella di salvaguardare la salute pubblica, ma quella di salvaguardare la reputazione propria e gli interessi economici altrui (di big pharma, chi altro?).
Il dr.Gava si distingue
per una carriera ineccepibile
per il gran numero di specialità conseguite
per l’enorme numero di pubblicazioni
e di libri al suo attivo
che lo rendono quasi unico, nel campo dei professionisti della salute.
Ma è il riconoscimento da parte dei suoi pazienti che lo rende ancora più eccezionale; io, nel mio piccolo, posso testimoniare un paio di esperienze dirette, l’ultima da parte del mio papà che rimase colpito dalla preparazione e dall’umanità di questo medico.

L'italia è un paese strano...

È un paese dove manca la memoria storica.
L'italia è quel paese dove anni fà un ministro della Sanità nominò una commissione di esperti, di quelle serie, e che in base alle risultanze dei lavori di quella commissione, decise di eliminare centinaia di farmaci dal Prontuario Farmaceutico perché giudicati inutili se non dannosi. Quel ministro ricevette una proposta di una tangente di miliardi purché recedesse da quella decisione. Il ministro rifiutò e denunciò pubblicamente il tentativo di corruzione. Di lì a poco la sua auto saltò in aria e per puro caso il ministro non rimase vittima dell'attentato.
Quel ministro si chiamava Tina Anselmi. 

L'italia poi è diventata quel paese dove un altro ministro della Sanità si fece corrompere dalla Glaxo per rendere obbligatorio il vaccino contro l'epatite, che obbligatorio non era. Si scoprì l'episodio di corruzione e il ministro fu condannato fin all'ultimo grado di giudizio, in Cassazione.

25 novembre 2020

Caso Gava ► Il medico radiato (dalle multinazionali del farmaco?)

Il dottor Roberto Gava è stato definitivamente radiato dall’ordine dei medici.
La radiazione originale, arrivata nell’aprile del 2017, era rimasta sub judice perché nel frattempo il dottor Gava aveva fatto ricorso. Ora il ricorso l’ha perso, e la radiazione è diventata definitiva.
Questo articolo non vuole essere una difesa del dottor Gava da parte mia, ma vuole essere un atto di accusa verso tutti quei colleghi che non l’hanno difeso.

La professionalità e la serietà del Dott. Gava infatti non sono in discussione. Laureato in Medicina all’Università di Padova, specializzato in cardiologia, farmacologia clinica e tossicologia medica, con perfezionamento in agopuntura cinese, omeopatia classica e bioetica, il dott. Gava ha anche scritto una ventina di libri sui più diversi aspetti della medicina moderna.

24 novembre 2020

I veri motivi dell'esitazione vaccinale

Nel numero recente della Rassegna Italiana di Sociologia (Fascicolo 3, pp 479-508, doi: 10.1423/98558) compare un interessante lavoro di Elisa Lello, sociologa dell’Università di Urbino, intitolato "Populismo anti-scientifico o nodi irrisolti della biomedicina? Prospettive a confronto intorno al movimento free vax." In esso si scientificamente le motivazioni della contrarietà alla legge sull’obbligo vaccinale, così come più in generale il fenomeno dell’esitazione o rifiuto vaccinale. 
E’ un’analisi lunga e articolata del fenomeno, di cui qui posso dare solo una sintesi.

Si fa notare che le proteste contro la legge Lorenzin 119/2017 fossero state presentate come mere dimostrazioni di ignoranza e rifiuto della conoscenza scientifica, quindi assimilate al populismo e alle teorie del complotto, mentre le richieste non furono considerate degne di attenzione. I risultati di questa ricerca sfidano l'affidabilità di quelle critiche e propongono una visione articolata e più sfumata dei movimenti di protesta. 

23 novembre 2020

Avv. Lin Wood ► La gente rimarrà scioccata dal livello di pedofilia e di adorazione satanica

Lin Wood è uno degli avvocati del team di Donald Trump che si sta occupando della frode elettorale in queste elezioni USA 2020. Ospite del noto imprenditore Clay CLARK rilascia una lunga intervista in cui spazia su vari temi, dalla frode elettorale appunto sino ad argomenti più spinosi tra cui la pedofilia e l’adorazione satanica. Dice che la gente rimarrà scioccata quando apprenderà la verità sulle persone che sono state per alcuni anni anche nelle stanze del potere, come lo Studio Ovale.

A cosa serve l’epiteto «negazionista» e quale realtà contribuisce a nascondere

Video “virali” del tizio o della tizia che gliele canta ai «negazionisti»; titoloni sul pericolo «negazionisti»; invettive contro i «negazionisti»; satira sui «negazionisti», grasse risate! I «negazionisti» sono ovunque, ed è colpa loro se le cose vanno male. Ecco allora i nostri eroi, i prodi che li contrastano, gettando loro guanti di sfida: «Vengano in terapia intensiva, i negazionisti!»

Sono sfide a nessuno, invettive contro fantasmi, colpi sparati nella nebbia. Chi sarebbero i «negazionisti»? Sì, esistono frange secondo cui la pandemia sarebbe finta, ma sono ultraminoritarie. In genere, nemmeno chi è aperto a fantasie di complotto su Bill Gates, i vaccini e quant’altro nega che sia in corso una pandemia e che il virus uccida. E allora di chi si sta parlando?

22 novembre 2020

Danimarca ►Proposta di legge sulla vaccinazione obbligatoria ritirata dopo le proteste pubbliche

Avrebbe dato alle autorità il potere di far trattenere la polizia e di vaccinare quelli che si rifiutano.

In Danimarca una proposta di legge che avrebbe dato alle autorità il potere di vaccinare forzatamente le persone contro il coronavirus è stata ritirata dopo nove giorni di proteste pubbliche.

La “legge sulle epidemia” avrebbe dato al governo danese il potere di emanare misure di quarantena obbligatorie contro chiunque fosse stato infettato da una malattia pericolosa, ma è stata la parte sulle vaccinazioni a causare il più grande clamore.

21 novembre 2020

Portogallo, Corte d’Appello revoca una quarantena► “Il test PCR non è affidabile”

Qualche giorno fa, la Corte d’appello di Lisbona, ha emesso un verdetto che potrebbe avere un effetto bomba anche in questo Paese. Il suo potere esplosivo sta nelle motivazioni del verdetto.

L’11 novembre 2020 la Corte d’appello di Lisbona in Portogallo ha dichiarato illegale la quarantena di quattro cittadini portoghesi. Di queste quattro persone, una era risultata positiva al Covid-19 con un test PCR e le altre tre erano state messe in quarantena come contatti ravvicinati.

Il motivo per cui la sentenza della Corte d’appello di Lisbona è interessante anche per noi lo si evince dalla dichiarazione della sentenza. Nel documento di 34 pagine (https://tribunal-relacao.vlex.pt/vid/851822033?_ga=2.155956985.353358071.1605737091-350727261.1605737091)

Ambientalismo e globalismo, le ideologie più pericolose

L’ambientalismo è una grande bolla ideologica, il globalismo è un’etica dell’umanità con pochi e generici principi morali per una religione universale senza dogmi e dottrine. A questo progetto inquietante sta dando il proprio appoggio anche la Chiesa cattolica. Il dodicesimo Rapporto dell’Osservatorio Cardinale Van Thuân è dedicato a Ambientalismo e globalismo, le due ideologie più pericolose del momento, che puntano a convergere su un unico piano politico mondiale.

Ambientalismo e globalismo, secondo il dodicesimo Rapporto dell’Osservatorio Cardinale Van Thuân appena uscito per le edizioni Cantagalli (Siena, pp. 256, Euro 16), sono le due ideologie più pericolose del momento, tanto più perché convergono a tenaglia e fanno parte di un unico piano politico mondiale.

20 novembre 2020

Lockdown: più nocivo del Covid per corpo e mente

Crescono i danni alla salute derivanti dalla gestione del virus che pare essere l’unica malattia del mondo. Una visione miope, che tiene conto solo di un aspetto a discapito del tutto, genera più distruzione di quella portata dal Covid. A dirlo è il rischio di una generazione sacrificata, l'aumento dei poveri e dell'uso di farmaci, le malattie mentali, le morti degli anziani soli, di chi non viene curato e di chi pensa al suicidio.

Crescono i danni alla salute globale derivanti dalla gestione dell’epidemia che pare essere l’unica malattia umana presente oggi nel mondo. Una visione miope che tiene conto solo di un particolare, per grave che sia, va a discapito del tutto, generando solo più morte e distruzione di quella portata dal virus cinese.

19 novembre 2020

I piani delle élites mondiali dietro la "pandemia":
Controllo e riduzione della popolazione mondiale!

https://www.facebook.com/alba.kan.7/videos/5273617879322377
Un’intervista approfondita a 360 gradi dove viene analizzato ogni aspetto fondamentale del fenomeno coronavirus e dove vengono rivelati i suoi veri inquietanti obbiettivi. 
Il coronavirus non avrebbe in alcun modo le caratteristiche di una vera pandemia globale nè quella di una epidemia mortale, ma sarebbe in realtà una operazione su scala mondiale scatenata dalle élite globaliste per arrivare al raggiungimento finale dei loro obbiettivi.

17 novembre 2020

Covid-19: Conte & C imputati di strage, saranno assolti per disagio mentale?

Resoconto della prima giornata di processo
Ha avuto inizio stamane il maxi-processo alla classe dirigente italiana, imputata di vari reati fra cui strage, violenza privata e pubblica ai danni di 60 milioni di cittadini, procurato panico, bancarotta nazionale.

Primo imputato il presidente del Consiglio dei ministri Conte. Alla sbarra con lui il presidente della Repubblica Mattarella, l’intero Governo, oltre un centinaio di “primedonne” del mainstream radiotelevisivo e della stampa, il CTS al completo e una trentina degli “esperti” che fino ad oggi avrebbero fornito dati parziali, tendenziosi o addirittura falsi.

16 novembre 2020

Ecco quali sono gli effetti collaterali del vaccino anti-Covid della Pfizer

Gli effetti collaterali, come in tutte le cose ci sono, eccome se ci sono
Secondo quanto raccontato da Dagospia, che riporta le parole di alcuni volontari partecipanti alla sperimentazione a testate statunitensi, si parla di “febbre, mal di testa e dolori in tutto il corpo, simili a quelli dell’influenza stessa”. Sarebbero dunque questi gli effetti collaterali sperimentati dopo la somministrazione del vaccino Pfizer. Carrie, una 45enne del Missouri, avrebbe rivelato di essere stata sottoposta alle due punture necessarie per la completa somministrazione del vaccino: la prima a settembre e il richiamo il mese scorso.