Sostieni la ricerca sulle polveri sottili

7 dicembre 2010

Circo di Cancun: Gli scienziati chiedono un razionamento da guerra

In primo luogo è stata la dichiarazione del vice capo del Gruppo III dell’IPCC, che le politiche del clima non cercano la protezione dell’ambiente nè la salvezza del pianeta ma la distribuzione delle risorse naturali. Si propone ora il taglio di tutti i tipi di prodotti come successe con il razionamento durante la Seconda Guerra Mondiale. Il Circo a Tre Piste a tutto vapore!
Di Eduardo Ferreyra
http://www.mitosyfraudes.org/

Il giornale inglese Ther Telegraph.co.uk ci fa sapere le inesattezze della dichiarazione senza anestesia:
Summit del Clima a Cancun: scienziati esigono razionamento nei paesi sviluppati.
Di Louise Gray, Corrispondente ambientale. Novembre 29 Novembre 2010.
Il riscaldamento globale è adesso una così seria minaccia per l’umanità che gli esperti sul cambiamento climatico stanno esigendo un razionamento-  tipo quello avvenuto durante la Seconda Guerra Mondiale - nei paesi ricchi per abbassare le emissioni di carbono.
In una serie di studi pubblicati dalla Royal Society, fisici e chimici di alcune delle istituzioni scientifiche più rispettate, inclusa l’Università di Oxford e la Met Office, concordano che gli attuali piani per affrontare il riscaldamento globale non sono sufficienti.
A meno che le emissioni non siano ridotte drammaticamente negli ultimi 10 anni, il mondo è destinato a vedere un aumento delle temperature di più di 4° entro il 2060, causando inondazioni, siccità e migrazioni in massa.

La “rispettata” Met Office, che usa un super pc per pronosticare il tempo ed il clima in Gran Bretagna, ha predetto, il 28 ottobre scorso, che quest’inverno sarebbe “soave” o “mite”- in inglese “mild”. Ma ieri si sono battuti vari record di freddo e di nevicate, e l’inverno è anticipato di quasi 24 giorni. Almeno il “rispetto” per la Met Office non è condiviso dai giornali inglesi non ufficiali.

Poi viene la questione dell’aumento dei  4° per il 2060. Vedendo il modo in cui il sole si sta comportando negli ultimi 3 anni, il lunghissimo minimo solare, e l’opinione del 99% degli astronomi è che avremo un periodo di circa 60 anni di temperature di congelamento simili a quelle del Minimo Dalton, la predizione dei 4° sembra essere una bracciata di chi sta annegando un giorno prima del Summit di Cancun.
Dato che parliamo di Cancun, è curioso come i fautori del cambiamento climatico spaventoso e il razionamento da “tempo di guerra” delle risorse e combustibili sono coerenti col loro pensiero, ed hanno scelto appropriatamente il posto per riunirsi tutti insieme. Cancun, in lingua maya della regione, significa Covo di Vipere.

Il professore Kevin Anderson, Direttore del Centro Tyndall della Ricerca sul Clima, ha detto che l’unico modo per ridurre sufficientemente le emissioni, mentre si permette alle nazioni povere di continuare la loro crescita, è frenare la crescita economica nel mondo ricco per i prossimi 20 anni.

E’ commovente il candore di queste persone, a noi poveri permetteranno di continuare a crescere mentre loro si suicidano!
A chi vogliono farla credere?!!
Quando il vice capo del gruppo III dell'IPCC aveva detto due giorni prima che tutta la questione si basa sul controllo delle risorse naturali. Chi sono i maggiori proprietari delle risorse naturali? Non sono i paesi ricchi, certo. Per lo meno non gli europei.

Questo significa un cambiamento drastico negli stili di vita di molta gente in paesi come la Gran Bretagna, dato che tutti dovranno comprare beni e servizi "minore intensità di carbonio" come i voli a lunga distanza e macchine meno affamate di carburante.
Il professor Anderson ha ammesso che “non sarà per niente facile” persuadere le persone a ridurre il loro consumo di beni.
Ha detto che i politici dovrebbero considerare un sistema di razionamento simile a quello introdotto durante l’”ultimo tempo di crisi” degli anni 30 e 40. “La seconda guerra mondiale e il concetto di razionamento è qualcosa che dobbiamo considerare seriamente se vogliamo ridurre il livello del problema che affrontiamo”, ha detto Anderson.

La differenza è che in quell' epoca, durante la Seconda Guerra Mondiale, le bombe cadevano in ogni luogo, e soldati e civili morivano come mosche nei campi di Europa, Asia e Africa. Erano morti sul serio,ci sono stati quotidianamente a migliaia e migliaia. Solo in Russia sono morti più di 20 milioni di persone, tra  proiettili, bombe, lanciafiamme, bombe a mano, armi da fuoco, fame e pidocchi. I “morti” di questa crisi, che ancora non si sono visti, sono il risultato di proiezioni di pc che proiettano le speranze dei loro programmatori.
“Non sto dicendo che dobbiamo tornare a vivere nelle caverne”, ha detto. “Dieci anni fa le nostre emissioni erano molto minori e da allora abbiamo fatto bene”.

Il professore ha voluto dire che non saranno “loro” quelli che devono tornare a vivere nelle caverne. Solo gli ingenui che credono che i politici lavorano per il bene del popolo, ed gli scienziati del riscaldamento erano persone oneste e che sapevano molto su quello che si stava facendo. Loro, come membri dell’”elite del riscaldamento” continueranno a viaggiare tutti i mesi a riunioni in luoghi esotici del mondo, fermandosi in hotel a 5 stelle, con champagne e caviale, emettendo tonnellate di emissioni di Co2 nei loro voli che portano da 15 a 20.000 burocrati che mai faranno nulla perché finisca quel dolce del quale stanno godendo da 15 anni. A spesa tua, amico mio, a spesa tua…

La ciliegina sulla torta:
  • Il picco del riscaldamento è determinato dalla quantità totale di carbonio che liberiamo nell’atmosfera non dalla tassa che liberiamo in tot anni”, ha detto il Dr Myles Allen, del Dipartimento di Fisica dell’Università di Oxford. 
  • Il cambiamento climatico è pericoloso anche per quanto velocemente si sta riscaldando il pianeta, non quanto caldo è, e il tasso massimo di riscaldamento dipende del tasso di massima emissione. Non è solo quanto emettiamo ma la velocità con cui lo facciamo”.
Sarà possibile che, come sospettiamo da tempo, questa gente ha perso totalmente il contatto con la realtà? Non sanno che le emissioni di C02 sono aumentate in modo costante da 15 anni- e che durante lo stesso periodo le temperature si sono rimaste piatte come un asse da stiro? Si nota che ancora non si sono resi conto del fatto che non hanno potuto dimostrare che esiste una relazione tra i livelli di Co2 e le temperature.

E ora ( rullo di tamburi….) quanto effettivo è stato il Kyotoismo nella sua lotta contro “il riscaldamento globale antropogenico”? Da numerosi fonti ufficiali:
Prontuario del  Kyoto.
Costo globale: 868.000 milioni di dollari
Riscaldamento globale teoricamente evitato per il 2050: 0,009°C (wow!)
Riduzione delle emissioni di Co2: 0,3% (doppio wow!)
Costo per ogni 1°C di caldo evitato per il 2050: 96,4 bilioni di dollari
Quantità di delegati a Cancun coscienti di queste cifre: 0
Come cantava Alberto Castillo nel suo immortale tango/candombe: “Segua la farsa, segua la farsa”!

3 commenti:

  1. negli ultimi 15 anni il riscaldamento globale si è fermato.
    http://nwo-truthresearch.blogspot.com/2010/12/cosa-e-accaduto-allanno-piu-calto-mai.html

    Con la scusa dell’ Ambientalismo. Progetti di sterminio.
    http://www.luogocomune.net/site/modules/newbb/viewtopic.php?topic_id=2620&forum=42

    RispondiElimina
  2. Ciao,
    grazie per le segnalazioni, quello di luogo comune lo conoscevo, l'altro l'ho inserito negli articoli correlati.
    Un caro saluto
    Alba

    RispondiElimina
  3. Vaccinare il mondo: Gates e Rockefeller Ricercano la Riduzione della Popolazione Globale

    http://nwo-truthresearch.blogspot.com/2010/09/vaccinare-il-mondo-gates-rockefeller.html

    RispondiElimina

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog Voci Dalla Strada

Non sono consentiti:
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)