Sostieni la ricerca sulle polveri sottili

10 ottobre 2009

PROGETTO INDECT: UNA GRANDE POLIZIA VIRTUALE EUROPEA

Diversi gruppi difensori dei diritti civili hanno mostrato preoccupazione per il Progetto Indect, che pretende di creare una rete automatizzata di controllo in tutta Europa.

Secondo un' intervista pubblicata dal giornale britannico The Telegraph, l’UE ha investito 11 milioni di euro per finanziare un progetto conosciuto come il Progetto Indect. In questo progetto lavorano la polizia nordirlandese e investigatori di dieci paesi europei, tra cui la Carlos III di Madrid.
Fondamentalmente, il progetto che ha cominciato a funzionare quest’anno e durerà 60 mesi, consiste nel creare un' infrastruttura per il registro e scambio di dati e contenuti multimediali e l' elaborazione intelligente di queste informazioni per rilevare automaticamente “minacce, comportamenti anormali o violenza”.

Il sistema si nutrirebbe di immagini captate dalle camere di videosorveglianza installate in numerosi spazi pubblici, per esempio per facilitare alla polizia dei diversi paesi della UE la localizzazione e il pedinamento di veicoli sospetti.
Ma quello che è realmente inquietante è verificare che tra i suoi potenziali conseguimenti c'è il fatto che il progetto promette anche la costruzione di agenti incaricati di monitorare automaticamente pagine web, forum di discussione, gruppi UseNet, reti P2P o computer, anche individuali.

Il progetto è stato qualificato come “orwelliano” da diverse organizzazioni che difendono i diritti civili, che si chiedono il perché della necessità di sviluppare una simile infrastruttura e qual è la convenienza nello spendere i fondi comunitari in questo tipo di iniziative.
Per esempio, Shami Charabarti, direttore della ONG umanitaria Liberty, lo ha qualificato come un “passo tenebroso”. “Un simile progetto creato in un solo paese sarebbe già grave ma livello europeo mi spaventa”, ha aggiunto.

Il fatto è che l’UE sembra sempre più disposta a investire in questo tipo di programmi di controllo in massa. Quest’anno aumenterà di un 13% i fondi destinati alla lotta contro la criminalità e terrorismo e controllo dell’immigrazione, fino a destinare più di 1 miliardo di euro in queste partite.

Fonte: http://www.cubaperiodistas.cu/noticias/septiembre09/29/08.htm

Tradotto per Voci Dalla Strada da Vanesa

Nessun commento:

Posta un commento

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog Voci Dalla Strada

Non sono consentiti:
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)