Sostieni la ricerca sulle polveri sottili

28 ottobre 2009

INGANNO PERICOLOSO?


Temperatura globale, ritenuta alla fonte prova cruciale.

del Dr. Tim Ball


"Metà del lavoro svolto nel mondo è quello di far apparire le cose ciò che non sono."
ER Beadle.

Motivo
È difficile e pericoloso risalire ad una spiegazione. Come e perché una persona agisce in un certo modo di solito è difficile da determinare. Un particolare tipo di azione può essere intrapresa con le migliori intenzioni ma causare notevoli problemi. Tuttavia, alcune azioni anche se non inequivocabili possono rilevarne la motivazione.

Prove critiche
Due elementi di prova hanno dominato i recenti rapporti del Gruppo intergovernativo sui cambiamenti climatici (IPCC). Essi hanno contribuito a convincere il mondo che il riscaldamento globale dovuto agli esseri umani è un fatto scientificamente inconfutabile. Uno era il grafico conosciuto come il "bastone da hockey", perché pretendeva di mostrare il piccolo cambiamento di temperatura per circa 1000 anni, poi un improvviso aumento nel 20° secolo. Il secondo è stato un aumento della temperatura globale di 0,6 ° C (1 ° F) in oltre 100 anni, un tasso sostenuto di essere al di là di qualsiasi 'incremento naturale'.
Il primo è ormai completamente screditato soprattutto grazie al lavoro di Steve McIntyre e Ross McKitrick. Hanno effettuato il test standard scientifico per cercare di riprodurre i risultati ottenuti nel lavoro originale. Hanno mostrato che la l'andamento pressocchè lineare della temperatura rappresentata dal manico della mazza da hockey era artificiosa. Il periodo caldo medievale (MWP) è esistito, ma è stato eliminato dai campioni degli anelli degli alberi e dalla tecnica di analisi statistica scelta. Sembra che questo sia stato fatto per eliminare il fastidioso MWP secondo il quale le temperature globali attuali sono le più alte mai ragginte. Ha realizzato quello che uno scienziato del clima ha detto, al professor David Deming in una e-mail, è stato necessario, come Deming, spiega: "Con la pubblicazione di questo articolo su Science [nel 1995], ho guadagnato credibilità significativa nella comunità scientifica che lavora sul cambiamento climatico. Pensavano che fossi uno di loro, qualcuno che vuole sovvertire la scienza al servizio di cause sociali e politiche. Così uno di loro abbassò la guardia. Una persona importante che opera nel settore dei cambiamenti climatici e il riscaldamento globale mi ha inviato una e-mail sorprendente che diceva: "Dobbiamo sbarazzarci del Periodo Caldo Medievale".
Il secondo elemento di prova, la promessa dell’aumento della temperatura, continua a dominare e si presenta in molti luoghi come la verità.
Il primo responsabile per il numero è P.D. Jones. Attualmente è Direttore del Climatic Research Unit presso l'Università di East Anglia, in Inghilterra. Al fine di verificare il numero, Warwick Hughes, un ricercatore australiano del clima, ha chiesto a Jones come è stato ottenuto. Ha ricevuto la seguente risposta in data 21 febbraio 2005. "Abbiamo investito nel lavoro 25 anni o giù di lì. Perché dovrei mettere i dati a disposizione, quando il vostro obiettivo è quello di cercare di trovare qualcosa che non va?". Da allora Jones ha bloccato ogni sforzo per ottenere le informazioni. Ma perché è così importante? Senza dubbio il dato grezzo è disponibile e tutto ciò che dovete fare è utilizzarlo per ricreare il numero.

Temperatura globale
Il primo problema è che l'aumento della temperatura iniziale è stato attualmente dato come di 0,6°C ± 0,2°C o con un fattore di errore del 66%. Si tratta di un numero virtualmente privo di senso, ma ancora utilizzato per sostenere il riscaldamento. I dati grezzi sono trattenuti dal paese d'origine, che poi presenta dati modificati alle agenzie centrali, come la Global Historical Climatology Network (GHCN).
Ogni anno diversi gruppi calcolano una media globale annuale come il Goddard Institute for Space Studies (GISS) della NASA. Ci sono anche le serie di dati gestiti congiuntamente tra il Centro Hadley dell’ufficio meteo del Regno Unito e l’Unità di Ricerca climatica denominati HadCRUT3 e CRUTEM3.
Quando una temperatura media annuale è creata, ogni agenzia sceglie diverse stazioni e modifica i dati per una varietà di fattori. Il risultato è che ognuna produce diversi grafici, come nella figura 1. In questo caso sono inclusi i risultati di due studi satellitari.
image

Fonte:
Così quello di cui abbiamo bisogno di sapere è quali stazioni ha usato Jones e come ha corretto i dati per ottenere il suo risultato. Dobbiamo essere in grado di svolgere i test standard di riproducibilità dei risultati applicati ai dati del bastone da hockey. Egli continua a rifiutarsi di fornire le informazioni.

Ritenuta alla fonte di informazione
Il Meteorological Office del Regno Unito (UKMO) è stato coinvolto nei recenti tentativi di ottenere le informazioni. Come scrive Steve McIntyre un burocrate era tenuto a scrivere quanto segue per negare le informazioni; Alcune delle informazioni sono state fornite al professor Jones con l’accordo rigoroso da parte dei fornitori di dati che questi dati di stazione non devono essere rilasciati pubblicamente e non è possibile stabilire di quali paesi o stazioni sono stati forniti i dati in via riservata, così come non sono stati mantenuti gli archivi.
Stanno parlando di dati ottenuti dalle stazioni meteorologiche finanziate dal pubblico. Come questo può essere limitato nella sua disponibilità a chiunque è impossibile da capire. Si tratta di dati meteo che possono compromettere in qualche modo la sicurezza nazionale o strategica? I fornitori dei dati sono altre nazioni che li forniscono sotto l'egida della World Meteorological Organization (WMO) che richiedono l'accesso aperto.
C'è qualche diritto di proprietà per come Jones ha modificato i dati? Forse, ma sicuramente questo è compensato dal fatto che la ricerca scientifica deve essere disponibile per la verifica e conferma da parte di altri scienziati. Sono i promotori del riscaldamento globale causato dall'uomo che hanno sostenuto la necessità di una revisione tra pari. Ho parlato spesso delle due competenze della ricerca sul clima. Primo è la responsabilità scientifica e Jones ha sbagliato non rivelando come i risultati sono stati raggiunti. Poi c'è la responsabilità sociale quando rendi pubbliche le tue scoperte scientifiche che diventano la base della politica. Jones ha sbagliato perché il suo sostenere l’aumento di temperatura resta centrale nell’argomento del riscaldamento globale di origine antropica (AGW).
Ora c'è la prova più inquietante che i dati originali di Jones 'non sopportano la verifica. Uno dei principali aggiustamenti che variano notevolmente da una stazione all'altra è per l'effetto “isola di calore urbana” (UHIE). L'IPCC si riferisce a Jones e altri (1990) per la sua affermazione secondo cui la deviazione non climatica a causa dell'urbanizzazione è inferiore a un decimo della tendenza globale.
In altre parole, essi hanno respinto quello che ognuno di noi ha conosciuto per lungo tempo. Più importante, se le stazioni urbane dominano quelle utilizzate, il falso segnale di riscaldamento è maggiore. Ora Jones sta riconoscendo che l'effetto “isola di calore urbana” è più grande di quanto lui aveva consentito, almeno in Cina. Come osserva Warwick Hughes, "il riscaldamento dei centri urbani sulla Cina è dimostrato essere di circa 0,1 gradi per decennio, che equivale a un grado per secolo.” Enorme ".

Il danno è fatto
Se l'effetto “isola di calore urbana” è appena la metà di questo valore per le stazioni del resto del mondo scelte da Jones, allora la sua pretesa di aumento di 0,6°C praticamente scompare. E così pure l'affermazione che la CO2 prodotta dall’uomo sta causando il riscaldamento, perché non c'è praticamente il riscaldamento nel periodo post-industriale. Possiamo speculare sulle motivazioni di Jones senza soluzione, tuttavia, sappiamo a quale metà del lavoro svolto nel mondo appartengono. È più importante chiedersi come e perché Jones è stato in grado di negare l'accesso alle informazioni per così tanto tempo. Chi è tenuto a fargliene rendere conto? Un mondo minacciato con draconiane e inutili politiche energetiche ed economiche a causa del suo silenzio dovrebbe fare domande. Dobbiamo inoltre respingere ciò che sostiene e i rapporti dell'IPCC basati sulle sue scoperte, perché non siamo in grado di verificare i suoi risultati con misurazioni standard scientifiche.

Articoli recenti del Dr. Ball
Copyright © 2009

Fonte: http://canadafreepress.com/index.php/article/13570

Tradotto per Voci Dalla Strada da andreaatparma

Nessun commento:

Posta un commento

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog Voci Dalla Strada

Non sono consentiti:
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)