Sostieni la ricerca sulle polveri sottili

28 agosto 2016

WhatsApp condivide i dati dell'utente con Facebook

L'ultima modifica ai Termini di Servizio regala i dati dell'utente al social network. Ecco come evitarlo.
Se siete utenti di WhatsApp avrete ricevuto un messaggio in cui vi si informa di un cambio ai Termini di Servizio, e magari avrete premutoAccettosenza pensarci troppo su.
Il problema è che questo cambio contiene una novità che potrebbe non piacere a quanti tengono alla propria privacy: quello che WhatsApp chiama un miglioramento delle «esperienze con le inserzioni e i prodotti di Facebook»è in realtà la condivisioni dei dati - numero di telefono compreso - con il social network in blu.
Per scoprire che di questo in realtà si tratta bisogna però evitare di premere subito Accetto ma pretendere di saperne di più.
Allora si verrà a sapere che Facebook non potrà usare i dati così acquisiti per vendere pubblicità ma potrà adoperarli soltanto per scopi tecnici. Tecnicamente il numero di telefono (così come le chat) non appariranno pubblicamente su Facebook, ma saranno comunque nella mani del social network.

Poi, il fatto che WhatsApp ventili la possibilità che il numero possa essere usato da una banca per contattare l'utente in caso di pagamenti fraudolenti o da un'agenzia di viaggi per avvisare di un ritardo lasciano pensare che in ballo ci sia qualcosa di più.


Chi volesse evitare di mettere i propri dati in mano a Facebook ha dunque due modi: il primo è non accettare le condizioni, scegliere di Saperne di più e togliere il segno di spunta posto in fondo alla schermata.
Chi avesse invece già accettato è ancora in tempo per tornare sui propri passi: ci sono infatti 30 giorni prima che la modifica diventi definitiva.
In questo caso bisogna aprire il menu Impostazioni, quindi selezionare la scheda Account e togliere il segno di spunta alla voce Condividi info account.


Questa è un'operazione che non può più essere annullata: una volta eliminata la condivisione non è possibile tornare indietro.
C'è da dire che, da quando si è privata del canone annuale a seguito dell'acquisizione da parte di Facebook, per WhatsApp la priorità è diventata la ricerca di un modo per rendere fruttuoso l'utilizzo dell'app da parte di tanti utenti: la condivisione dei dati con Facebook è proprio uno di questi modi e, se per ora è prevista la possibilità di farne a meno, non è detto che sarà sempre così.

Nessun commento:

Posta un commento

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog Voci Dalla Strada

Non sono consentiti:
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)