Sostieni la ricerca sulle polveri sottili

21 febbraio 2012

IL BUSINESS DELLA PAURA HIV UN NUOVO OLOCAUSTO

LA SCIENZA DEL PANICO - di Isabel Otaduy e Patrizia Monzani

Era da tempo che cercavo l’opportunità per rispondere in modo adeguato ad un servizio di Piero Angela sull’AIDS, che risale al 2009. Oggi è arrivata, nella forma di un documentario sullo stesso argomento realizzato da Isabel Otaduy e Patrizia Monzani. Consigliamo vivamente di vedere il servizio di Superquark, di soli 5 minuti, prima di passare al documentario. Il giorno e la notte. 
Massimo Mazzucco

Isabel Otaduy - Diagnosticata come sieropositiva nel 1990, è venuta a conoscenza delle contraddizioni scientifiche che stanno dietro all’AIDS, ed ha dedicato gli ultimi anni della sua vita a denunciare la frode globale che ruota intorno a questa malattia. Nel 2004 ha completamente abbandonato le cure medicinali …
…che la stavano avvelenando, ha ripreso energia e vitalità, e si è lanciata in una serie di iniziative a favore dei malati di AIDS. Nel 2006 ha conosciuto Patrizia Monzani, ed insieme hanno deciso di fare questo documentario. Purtroppo i quasi 15 anni di assunzione di medicinali le hanno lasciato in eredità della complicazioni neurologiche che alla fine l’hanno sconfitta. Isabel è morta a Madrid nell’estate del 2009. Patrizia ha completato da sola il lavoro, che ha presentato nell’autunno dello stesso anno.

Patrizia Monzani , nata in Italia nel 1976, è regista e montatrice. Ha studiato cinema a Bologna e Parigi. E’ specializzata in documentari e film d’animazione.

Sito ufficiale: La ciencia del panico.

Il sito di Patrizia Monzani.

(Grazie a L.M. per la segnalazione)

*************************************************
VEDI ANCHE: La grande bufala svelata

Vai alla scheda "L'incredibile AIDS"

Scarica il documentario (in inglese): "Aids made in America"

Segnaliamo su arcoiris.tv il filmato: "L'origine del Male - Storia di una controversa teoria sull'origine dell'AIDS"

16 commenti:

  1. Mi dispiace, ma ritengo che Voci
    Dalla Strada sull' hiv stia conducendo un gioco pericoloso.
    Sposando la sciagurata favola dell'
    hiv inesistente, una sciocchezza simile alla stregoneria medievale,
    contribuisce, con l'ignoranza che diffonde, a diffondere la malattia.
    Quando si rifiutano la cultura e la scienza, ed anzi, il buonsenso,
    ci si rende complici di tragedie senza pari. Da una parte si inducono le persone a non prendere precauzioni e così si contribuisce alla diffusione della malattia. Vi sembra che non sia grave? E a chi lo ha già preso si dice che non si deve curare, condannandolo così a morte certa. Non è uno scherzo, di recente una mia parente è morta di un cancro che si poteva curare perchè, convinta dalle "cure alternative", ha rifiutato le cure che le prescrivevano i medici.
    E quanta gente è morta perchè si è lasciata ingannare dagli pseudo-guaritori? Nel caso di una malattia infettiva gravissima come l'aids questo atteggiamento è infinitamente più grave. Dico, ma non vi vergognate a prestarvi a questo gioco?

    RispondiElimina
  2. Sicuramente ci sarebbe da dire molto anche sul cancro e forse conosco molte più persone di te (nella sfera familiare e affettiva) che sono morte di cancro, ma sicuramente solo tu che sei uno scienziato può stabilire che la tua parente è molta di cancro perchè ha optato per le cure alternative, perchè ovviamente TU conosci bene sia le une che altre giusto?

    Riguardo l'AIDS...
    Voci Dalla Strada è un blog che si è sempre battuto contro il potere e la strafottenza (verso chi soffre) delle multinazionali del farmaco, dire che uno deve credere alla scienza è un pò vago, quando vediamo che non si può credere nemmeno all'OMS (vedi finta pandemia H1N1).

    I governi hanno sempre sostenuto il profitto delle multinazionali è un dato di fatto, così come le istituzioni internazionali come l'OMS.

    Comunque per rispondere alla tua domanda gentile "anonimo", ti dico:
    "No non mi vergogno di dare dare anche quell'informazione che i media non danno, in modo che chiunque possa informarsi e scegliere, anche perchè la possibilità diu scelta esiste quando c'è più di un'opzione.

    Che ci siano maghi e stregoni nessuno lo mette in dubbio, ma dire che tutto quello che non è ufficiale sia "stregoneria" significa fare il gioco delle multinazionali e poteri vari che controllano anche i media.

    Quindi ribadisco ancora che non mi pvergogno affatto per il non prestarmi a questo.

    Sempre riguardo all'informazione e ai metodi scientificamente provati ti consiglio di leggere qualcosa su Max Gerson le cui cure sono state inserite nella lista di "cure non provate" solo perchè il governo ha ostacolato la sperimentazione, nonstante lui avesse portato centinaia di casi di guarigioni provando anche come la chemioterapia crei danni irreversibili al sistema immunitario.

    RispondiElimina
  3. Per rispondere ad anonimo... I recenti sviluppi in fatto di epigenetica, molti dei quali portati avanti dal biologo Bruce Lipton, dicono che la mente è più forte dei geni. Secondo Steiner, il padre dell'antroposofia, il corpo è composto da 4 corpi, quello fisico, quello eterico, l'io assoluto, e l'animico. La fisica quantistica e la biologia quantistica dicono che la correlazioni entangled tra la mente ed il corpo fisico sono talmente intense che un disturbo mentale si trasforma facilmente in malattia. La medicina classica che dice che le malattie sono disturbi prettamente fisici sbaglia... L'incipit della malattia va cercata ad un livello molto più profondo di quello fisico... Tutto ciò che nutre il corpo (cibo ecc ecc) nutre anche la mente, e tutto ciò che nutre la mente (musica di un certo livello, arte, meditazione ecc ecc) nutre anche il corpo!
    Per quanto riguarda i tuoi parenti naturalmente mi dispiace però se è successo quello che è successo evidentemente una causa c'è... O la poca convinzione mentale di poter guarire, o il mancato appoggio da parte delle persone che li amavano di provare con le cure alternative e comunque una serie di altri fattori probabilmente indipendenti dalla malattia.. Non voglio comunque entrare nel merito, però posso portare un'esperienza personale: Quando avevo 12 anni mia madre è morta di cancro dopo anni e anni di chemio terapia. Io adesso ho 18 anni, se all'epoca avessi saputo tutto le cose che so adesso le avrei impedito con tutto me stesso di seguire la medicina ufficiale ma purtroppo non ne avevo i mezzi necessari!
    In conclusione l'aids e tutte le altre malattie sono inventate dagli stessi i quali producono le medicine e che sfruttano la non conoscenza della gente per far ammalare e poi vendere i farmici che comunque non fanno guarire! Sanno bene che le persone credono al medico che dice la canonica frase :" le restano 7 mesi di vita" Stai tranquillo che se una persona si convince del fatto che gli rimangono solo 7 mesi, alla scadenza del settimo mese, o giù di li, morirà per una malattia che magari neanche aveva.

    RispondiElimina
  4. Ti faccio solo una domanda:
    quindi secondo te le norme
    preventive consigliate per
    evitare il contagio dell'
    hiv non devono essere seguite?

    RispondiElimina
  5. @ "anonimo"
    Come ho già detto (non so se sei sempre lo stesso anonimo...) nell'altro post le malattie trasmissibili sessualmente sono parecchie, quindi usare il profilattico è comunque una precauzione consigliabile.

    RispondiElimina
  6. Si, sono sempre lo stesso anonimo.
    Per rispondere all' altro anonimo,
    gli dirò che sua amdre è durata anni ed anni, ma quella mia parente solo due. Conosco gente che aveva la sua stessa malattia e che è guarita: sono persone che si sono attenute alla chemioterapia.
    Lei è stata convinta dal marito a non farla, ed il risultato è stato quello. Lo sapete che oggi, grazie alla scienza, le guarigioni sono in aumento?
    Il tumore del testicolo, prima mortaleal 100%, ora è guaribile nel 90% dei casi!
    E l' aids da mortale è diventato cronico, e si spera di trovare una cura definitiva. Di recente è stata trovata la cura per l'epatite C, che spesso è associata all' aids.
    Credo che le prove che il virus hiv esista sono troppe; non può essere paragonato al n1h1, anche perchè l' aids esiste da 35 anni ed è veramente micidiale. In tutto questo tempo c'è stato un solo caso di guarigione, e per un fatto fortuito, dovuto al trapianto di midollo da un donatore immnune all' hiv.
    Anche se non si è scienziati, si può capire la scienza, anzi, meglio. Anche Renato Dulbecco diceva che la scienza è troppo importante per lascialrla agli scienziati.

    RispondiElimina
  7. L'anonimo che si spinge a difesa dell'esistenza del cattivo virus dell'hiv mi sa da debunker, le sue argomentazioni a sostegno non sono ne profonde ne coerenti, anch'io dopo essermi accuratamente documentata ritengo che l'AIDS sia stata solo un'invenzione a scopo di lucro

    RispondiElimina
  8. All'ultimo Anonimo:
    Prova a chiederlo a chi
    l'aids c'è l'ha davvero.
    Su Internet puoi trovare
    associazioni e forum di
    sieropositivi e il modo
    di parlare con loro.
    Loro sarebbero felici
    se l'hiv non esistesse,
    ma purtroppo c'è l' hanno!

    RispondiElimina
  9. @anomimo:
    "Loro sarebbero felici
    se l'hiv non esistesse,
    ma purtroppo c'è l' hanno!"

    Non sappiamo né se queste persone sanno davvero che malattia hanno....né tantomeno se l'AIDS è causato da un virus chiamato HIV:
    "TEST Aids
    "In Australia un gruppo di ricercatori del Royal Perth Hospital, definito "The Perth Group", ha concentrato le proprie ricerche sull'isolamento dell'HIV e sulla validità dei test ELISA (test di primo livello, il più utilizzato), Western Blot (secondo livello, considerato più attendibile) e Viral Load (l'ultimo apparso); hanno concluso le loro ricerche affermando che nessuno dei lavori pubblicati dimostra che l'HIV sia stato isolato e che i tre test non provano affatto la presenza del virus HIV nei campioni di sangue sottoposti a test. " (ANSA) http://www.theperthgroup.com/ "

    I test non sono affidabili. perchè non individuano direttamente il virus, ma una reazione tra anticorpi e proteine che si pensa siano dell'Hiv, ma non è stato MAI dimostrato; anche se queste proteine appartenessero all'Hiv, altri anticorpi potrebbero reagire con questi antigeni e dare così falsi S+ http://www.mednat.org/aids/aids_bugie.htm

    Eppoi una riflessione molto semplice: Chi dice che l'HIV esiste ci guadagna milioni e milioni, chi dice che non esiste o lo mette in dubbio (perchè vorrebbe delle prove) non ci guadagna niente....se non qualche insulto...
    ;)

    RispondiElimina
  10. Bè, io credo che l'hiv esista.
    Voi pensate di no.
    Ecco, ma nel dubbio non sarebbe
    meglio che non ve ne occupaste?
    Ve lo dico perchè qualcuno, leggendovi, potrebbe essere indotto a non prendere le dovute
    precauzioni e in questo caso, se l'hiv esiste, si beccherebbe la malattia. Ecco, nel dubbio, sarebbe meglio evitare questo, no?

    RispondiElimina
  11. @anonimo
    Il dubbio serve a spingere le persone ad informarsi, cosa che non fanno quando hanno certezze (magari perchè si affidano agli stregoni legalizzati), lo scopo del mio blog è sempre stato e sempre sarà questo, non ho mai divulgato certezze, ma solo dubbi...

    Si potrebbe fare lo stesso tuo dircorso all'inverso:
    "Nel dubbio che le cure siano peggio del male, che forse non esiste, non sarebbe meglio avere certezza assoluta, prima di intossicarsi?"

    Io invido moltissimo le persone come te che hanno solo certezze, perchè di sicuro vivono più serenamente, è meglio vivere alla giornata e pensare che questo mondo è perfetto e che siamo in buone mani...
    Pillola rossa o pillola blu? Per me è un vero dilemma!

    ...Tutto sommato però credo che i miei dubbi mi fanno avere una marcia in più...

    "Se un uomo parte da certezze, terminerà con dubbi; ma se si contenta di cominciare con dubbi, terminerà con certezze."
    Francis Bacon

    "Il dubbio, che da una parte è la tortura dell'intelletto, dall'altra è il padre della scienza e del diritto"
    Carlo Bini

    "La prima regola è stata di non accettare una cosa per vera finché non la riconoscessi per tale senza neppure un dubbio."
    Cartesio

    "E io rimango in forse, ché no e si nel capo mi tenciona."
    Dante Alighieri

    "Dubitare è umano, essere certi del proprio dubbio è divino."

    E' men male l'agitarsi nel dubbio, che il riposar nelI'errore (Alessandro Manzoni)

    La ragione non merita veramente di chiamarsi con questo nome, se non il giorno in cui comincia a dubitare di se stessa
    (Arturo Graf)

    Avere sempre ragione, farsi sempre strada, calpestare tutto, non avere mai dubbi: non sono forse queste le grandi qualità con le quali la stoltezza governa il mondo?
    (William Makepeace Thackeray)

    Il dubbio è il lievito della conoscenza
    (Alessandro Morandotti)

    Il dubbio è uno dei nomi dell'intelligenza
    (Jorge Luis Borges)

    “La cosa seccante di questo mondo è che gli imbecilli sono sicuri di sé, mentre le persone intelligenti sono piene di dubbi”.
    BERTAND RUSSELL

    Due cose sono infinite: l’universo e la stupidità umana, ma riguardo l’universo ho ancora dei dubbi. EINSTEIN

    • Ogni alba ha i suoi dubbi
    Alda Merini

    ...e io sono Alba!
    Buona giornata

    RispondiElimina
  12. Se ci si butta da 10 metri di
    altezza si può morire, ma si può
    anche sopravvivere. E' un dubbio.
    Quindi, conviene buttarsi perchè
    c'è il dubbio di poter campare?
    Io non mi butto e così sono sicuro
    di campare.

    Buona giornata, oggi Montaigner a Torino a detto che si arriverà alla
    cura definitiva. Speriamo, ma comunque mi raccomando, nessuno allenti la prevenzione.

    RispondiElimina
  13. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  14. Un esempio meno terra terra di questo non potevi farlo?

    A si...Luc Montagnier (non Montaigner)!

    ...quello che smentisce in diretta le ragioni per le quali aveva accettato il premio Nobel per la Medicina nell'ottobre 2008...
    Se ti va, guarda questa sua intervista:
    http://www.youtube.com/watch?v=1-xSUZKCFY4

    Altrimenti ti scrivo qui alcune sue dichiarazioni:

    Montagnier: "Noi possiamo essere esposti all'HIV molte volte senza esserne cronicamente infettati ..
    Il nostro sistema immunitario se ne libera in poche settimane se abbiamo un buon sistema immunitario".
    "Il problema degli africani è la malnutrizione". "Essi hanno uno stress ossidativo anche se non hanno l'HIV", "il loro sistema immunitario permette all'HIV di entrare e persistere". "Così ci sono molte strade - che non sono il vaccino (il magico nome: il vaccino) - per ridurre la trasmissione dell'HIV: semplici misure di nutrizione, dando anti-ossidanti - appropriati antiossidanti -, misure d'igiene, combattendo le altre infezioni ."

    Intervistatore: "Lei pensa che se uno ha un buon sistema immunitario, questo può liberarsi dell'HIV ?"

    Montagnier: "Sì". "E la mia preoccupazione è per le molte azioni spettacolari per i fondi globali, per comprare medicine - come Bill Gates - e il vaccino. Ma voi, sapete che quel tipo di misure non hanno un buon fondamento, anzi non hanno alcun fondamento".

    Intervistatore: "Se Lei prende un povero africano infetto e gli irrobustisce il sistema immunitario è possibile così per lui liberarsi dall'HIV ?"

    Montagnier: "Io la penso così". "Le persone pensano solo a farmaci e al vaccino, così questo mio è un messaggio differente da quello che Lei è abituato a sentire ."

    Come vedi i "dubbi" ce l'ha anche Montagnier...(e questo conferma anche il fatto, riferito anche al cancro che il nostro organismo se è in buona salute ha un sistema immunitario efficientissimo. Purtroppo spesso alcune "cure" debilitano l'organismo al punto di non essere in grado di difendersi)...

    ...e io continuo ad invidiardi per il fatto che yu non ne hai!
    ;)

    RispondiElimina
  15. io non credo all'esistenza dell' hiv ma credo ai farmaci come ottimi integratori per le difese immunitarie
    provare per credere

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come ha spiegato Montaigner, colui che più ne sa di HIV, un corpo in perfetta salute riesce a non ammalarsi, mentre quelli che sono debilitati dalla malnutrizione, possono avere problemi, quindi penso che gli integratori sono un'ottima cosa...ma quelli naturali bastano e avanzano, senza sconfinare nei farmaci...

      Elimina

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog Voci Dalla Strada

Non sono consentiti:
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)