Sostieni la ricerca sulle polveri sottili

29 luglio 2011

Microchip RFID a tutti gli americani dal 2013

Washington rende obbligatorio l’impianto di un microchip RFID per tutti gli americani.
E’ confermato, il Progetto di Legge sulla Salute di Obama renderà obbligatorio l’impianto di un microchip RFID per tutti i cittadini americani. L’obiettivo è di creare un registro nazionale di identificazione che permetterà di “seguire meglio i pazienti avendo a disposizione tutte le informazioni relative alla loro salute”. Il nuovo progetto relativo alla salute (HR 3200) è stato adottato recentemente dal Congresso e alla pagina 1001, contiene l’indispensabile necessità per tutti i cittadini che usufruiscono del sistema sanitario di essere identificati con un microchip sottocutaneo.
Alterinfo.net

In un documento ufficiale, vi è la prova che questi dispositivi fossero già previsti nel 2004. Questo documento della FDA (Food and Drug Administration), datato 10 Dicembre 2004 è intitolato Class II Special Guidance Document : Implantable Radiofrequency Transponder System for Patient identification and Health information ( Documento di orientamento  speciale di classe II : Sistema di transponder impiantabile a Radiofrequenze per l'identificazione dei Pazienti e le informazioni relative alla salute).

L’impianto di un microchip per i pazienti che contenga le informazioni sulla loro salute era quindi già allo studio nel 2004. Nel Progetto di Legge intitolato America's Affordable Health Choices Act of 2009 (Legge del 2009 sulle scelte di salute finanziariamente abbordabili  dell’America), si può leggere nel paragrafo Subtitle C – National Medical Device Registre ( Sottotitolo C – Registro nazionale dei Dispositivi Médici), che è prevista una scheda per ogni persona che ha o sarà munita di un dispositivo sottocutaneo: Il " Secretary " stabilirà  un " registro nazionale dei dispositivi medici " (in quel paragrafo sono chiamati "registro") per facilitare l’analisi della loro sicurezza dopo la commercializzazione, con i dati di ogni dispositivo che è o è stato utilizzato su un paziente…”
Quindi tutte le persone che avranno ricevuto il microchip saranno schedati in un nuovo registro che ancora non esiste.

Con il pretesto di assicurare meglio l’assistenza sanitaria e preservare la salute dei cittadini, tutta la popolazione sarà marchiata con un microchip elettronico e schedata. L’inizio della marcatura obbligatoria per tutti è previsto a partire dal 2013.

Alla pagina 1006 del progetto, è fatta una precisazione sulla data di entrata in vigore del dispositivo: “ENTRATA IN VIGORE. Il Ministro della Salute e dei Servizi Sociali,  metterà in opera il registro in virtù dell’articolo 519 (g) della Legge Federale sul cibo, i farmaci e i prodotti cosmetici come da aggiunta nel paragrafo, non più tardi di 36 mesi dalla promulgazione della presente Legge, senza preoccuparsi se le regolamentazioni definitive per stabilire e utilizzare il Registro siano state promulgate o meno in quella data”.

Quindi 36 mesi a partire dalla data di entrata in vigore della Legge! Questo ci dà 3 anni. Il 2013 è l’anno in cui la marcatura obbligatoria dovrebbe incominciare. Da notare che entrerà in vigore anche se non sarà stata adottata nessuna regolamentazione sul suo utilizzo e che sia presente o meno un inquadramento ben definito sull’utilizzo del “registro”.

Tradotto e pubblicato in italiano da ASTRONEWS

Leggi anche:

18 commenti:

  1. A quanto pare al peggio non c'è mai fine. Il microchip obbligatorio è talmente allucinante da essere incredibile.
    La tiritera che gli Usa difenderebbero le libertà individuali è una frottola.

    RispondiElimina
  2. Tu lo dici da tre anni ormai...vuoi vedere che questo è un sito "mediatico" nel senso di "MEDIUM"??? ^___^

    RispondiElimina
  3. Questo dimostra se ce ne fosse ancora bisogno del baratro su cui siamo in bilico .I nazisti odierni leggi Obamino e soci non spacciano nemmeno per utile il progetto ma si tratta di un semplice registro per "cani" .Ogni volta che passeranno vicino ad un lettore (sono dappertuto) saranno identificati e schedati , in gabbia senza esserlo e già sono pronti i fornetti della Fema per una catastrofe nucleare o una pandemia ... Trà un pò ci sarà da "ridere", godetevi le ultime vacanze in paradiso il tempo è scaduto ...

    RispondiElimina
  4. Alla via così... verso un più sicuro ed equo Nuovo Ordine Mondiale...

    RispondiElimina
  5. Guardatevi questo filmato e riflettete. E' di qualche anno fa ma è sempre attuale. http://www.youtube.com/watch?v=i6CNOmQySTA

    RispondiElimina
  6. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  7. @M.C.
    Quale onore averti qui...
    ;)
    Non credo di essere veggente, sono solo pessimista...e chi pensa male....fa peccato....ma indovina sempre...
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  8. @Aliquis, Ray milano, bertoldo, anonimo.
    Grazie dei commenti e della vostra attenzione. Questo è un argomento che ogni tanto ritorna in questo blog, perchè ogni tanto "loro" fanno qualche passo in avanti...

    Non c'è nulla di obbligatorio (non ancora) certo, però credo che sia irrilevante il fatto che "non è obbligatorio"...ci mancherebbe!
    Ma sappiamo bene come queste cose vengono insinuate e fatte accettare dalle persone in maniera "soft", senza obblichi, ma attraverso la paura di qualcosa.
    Negli states, sono anni che pubblicizzano gli Rfid in spot dove si vedono genitori (?) soddisfatti del chip impiantato al figlio perchè così avranno la certezza di sapere sempre dov'è e nessuno può rapirlo!
    Stessa cosa è stata fatta con i cani: grazie al chip nessun cane sarà smarrito.
    Poi hanno iniziato con gli anziani che soffrono di Alzaimer...io vedo che la strada è molto lunga nel tempo, ma "loro" sono molto pazienti e sanno aspettare, perchè tanto ogni volta che fanno un passo significativo in avanti, c'è sempre qualcuno che dice: "Si, ma non è obbligatorio, possiamo scegliere"!
    E far credere alle pecore di poter scegliere è sicuramente la mossa più astuta di tutte!

    RispondiElimina
  9. Trovo tuttavia strano che Obama venga incolpato del default, dato che la colpa è dei ricchi repubblicani della Camera che non vogliono pagare le tasse.......

    RispondiElimina
  10. scusa Alba stavolta mi permetto di tirarti le orecchie.

    Il titolo fa pensare che sarà operativo.

    In realtà si tratta ancora per ora di un progetto.

    La differenza è sostanziale, anche se già il Progetto la dice lunga.

    Avrei comunque preferito che fosse più sottolineato

    RispondiElimina
  11. Caro yuma,
    io non mi fido...
    Queste cose sono così aberranti che per me anche se fosse "solo" un progetto, lo troverei molto ma molto preoccupante!
    Questo serve a "preparare" la gente all'idea....cominciare ad insinuare nelle persone che quella cosa non è obbligatoria, ma utile...poi al momento giusto: zac! E te infilano uno...e tu non sei sorpreso, perchè già ne avevi sentito parlare e ti sembrerà qualcosa per il tuo bene...anche perchè era un "progetto" per la tua salute e il tuo benessere...
    ;(

    RispondiElimina
  12. Finalmente è arrivata la notizia che aspettavo da più di 15 anni... Iniziano gli americani e poi capiterà anche a noi: su questo non ci sono dubbi. E non ho dubbi che questa sia la forma più sottile di schiavitù mai usata finora. L'obbiettivo non è certo la nostra salute...Il problema che mi pongo ora è: cosa potremmo fare per sottrarci quando capiterà anche in Italia? Perchè ci verrà imposto: non avremo possibilità di scegliere. Qualcuno ha detto che stiamo andando verso il Nuovo Ordine Mondiale: ne sono fermamente convinto. E questo è voluto da chi sta manovrando il burattino Obama e tutti i burattini capi di governo europei e asiatici. Ma chi è il burattinaio?

    RispondiElimina
  13. @ gianni:
    hai scritto: "Perchè ci verrà imposto: non avremo possibilità di scegliere".

    faccio una osservazione su questa tue parole. All'inizio non sarà obbligatorio, anzi, sarà mooolto seducente..
    Avremo eccome la possibilità di scegliere, poichè sarà una scelta personale, individuale, da confrontare con le proprie paure, i propri attaccamenti materiali, le fedi di ciascun essere umano, non saremo obbligati; saremo liberi di scegliere se continuare a vivere nel sistema prossimo futuro (Governo Mondiale) oppure no e quindi fuori dal sistema. Senza possibilità di lavorare, mangiare, ecc. E' già stato scritto circa duemila anni fa, però dicono che si tratta di favole.

    Gianni,
    con tutto rispetto, noi tutti, le scelte le stiamo già facendo; anche se magari non tutti ne sono pienamente coscienti. Molti invece, rimangono volutamente sordi di fronte alla propria coscienza

    RispondiElimina
  14. Non è corretto ma può essere un passo in avanti.....


    http://www.google.it/url?sa=t&rct=j&q=hr%203200&source=web&cd=4&ved=0CEoQFjAD&url=http%3A%2F%2Fforum.cosenascoste.com%2Faltri-argomenti%2F61216-microchip-rfid.html&ei=v_E7T8iBFqn54QS8qaikBg&usg=AFQjCNGpKuPtnDs3_44EceztdQ_fh-LSRQ

    RispondiElimina
  15. Spero solo che gli americani siano un po' più intelligenti e credano alla loro libertà individuale. Se permetteranno una cosa del genere tutta la loro democrazia di cui si vantano andrà a farsi fo......e!!!!

    RispondiElimina
  16. vorrei crederlo anch'io, ma trattandosi degli americani...
    ragazzi ma ci pensate bene? provate solo ad immaginare il momento in cui il tecnico impiantologo si avvicina a voi con ildispositivo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prova ad immaginare che non sia un "tecnico impiantologo" ma uno dell'ASL che ti deve fare un vaccino obbligatorio per una pericolosa "pandemia" di cui ha messo in guardia anche l'OMS!!!!
      ;(

      Elimina
  17. Per PROTESTARE, opporsi contro il Bio-chip sottocutaneo imposto e contro il Progetto di Legge di Obama, che deve entrare in vigore quest’anno, inerente l’impianto obbligatorio di Bio-chip alla popolazione americana:

    firmare e diffondere ovunque questa PETIZIONE:

    http://www.avaaz.org/it/petition/SALVIAMO_la_privacy_e_inviolabilita_della_persona_umana_IMPEDIAMO_limpianto_obbligatorio_del_MICROCHIP_SOTTOCUTANEO/

    L’Unione fa la forza,
    la Coesione della massa altrettanto,
    ed è almeno un tentativo di propagare la protesta popolare, anche a chi di dovere.

    RispondiElimina

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog Voci Dalla Strada

Non sono consentiti:
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)