Sostieni la ricerca sulle polveri sottili

30 settembre 2009

IL BELGIO APPROVA UNA LEGGE PER SOSPENDERE LA DEMOCRAZIA E I DIRITTI CIVILI IN CASO DI PANDEMIA

Il Parlamento del Belgio ha votato ieri per dare poteri d’emergenza al governo dittatoriale con la scusa di dover far fronte ad una emergenza pandemia. Il Belgio è il primo paese in Europa che sospende totalmente la democrazia ed i diritti civili, per cambiarlo con un regime militare sotto l’autorità di un comitato di “crisi speciale” che risponde in fin dei conti all’OMS ed all' ONU. All’inizio di quest’estate, il ministro della salute belga Laurette Onkelinx ha approvato un decreto con il quale permette alla polizia di partecipare attivamente nelle “emergenze mediche” per la vaccinazione in massa e il periodo di quarantena della popolazione.

E' inoltre trapelato un documento interno francese, firmato dalla ministra della Sanità ed il ministro degli Esteri, per la vaccinazione forzata a fine settembre.

La Cina ha già iniziato la sua campagna di vaccinazione in massa contro la influenza suina lunedì a Beijing, da ciò che sembra è la prima nazione al mondo ad iniziare la vaccinazione della popolazione contro i virus.

Negli Stati Uniti, soldati in uniforme, si stanno dispiegando in tutto il paese per svolgere le funzioni normalmente attribuite alla polizia. Nel Massachusetts si parla di un disegno di legge per consentire alle forze di polizia di costringere alla quarantena e di imporre la legge marziale.
Una presunta funzionaria del governo della California dice che vengono addestrati per mettere bracciali a radiofrequenza obbligatori per tracciare e marcare chi si vaccina contro l’H1N1 e chi no negli Usa. Quelli che non si vaccinano saranno messi su treni e portati nei campi di concentramento o sono ispezionati ai posti di blocco e presi lungo le strade interstatali. Tutto questo entro il 15 ottobre (proprio la data di chiusura dell’anno fiscale negli USA che lascerà in bancarotta). Innumerevoli video e informazioni parlano di eserciti e guardie nazionali che occupando le strade.

Fonte: http://despiertateya.blogspot.com/2009/09/belgica-aprueba-ley-para-suspender.html

Tradotto per Voci Dalla Strada da Vanesa

Articoli correlati:
ANCHE NEGLI USA PIANI PER LA VACCINAZIONE DI MASSA FORZATA

LA SVIZZERA SI PREPARA ALLA VACCINAZIONE DI MASSA FORZATA CON L'ESERCITO.

I VACCINI SONO PIU' LETALI DELL'INFLUENZA SUINA

14 commenti:

  1. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  2. Ciao, posso chiederti se ci sono delle conferme da altre fonti su quanto riportato nel post?

    RispondiElimina
  3. @freespirit

    Ciao, l'articolo che è cortissimo è pieno di altri link, di altri articoli, e oramai, bisogna chiedersi, se le centinaia di articoli che girano nel web riguardo una vaccinazione forzata, possono essere davvero tutti falsi, io credo di no..."vox populi"...
    Ad esempio il documento interno francese che sarebbe trapelato è questo:
    http://www.sante-jeunesse-sports.gouv.fr/IMG/pdf/Circulaire_vaccination_090824.pdf

    La mia opinione è che "qualcosa sta succedendo", dovremmo essere molto più sorpresi se così non fosse, a conferma di ciò ci sono già precedenti negli Usa:

    Nel 2007 come riportato in un articolo di Mike Adams su www.newstarget.com ci sono già state vaccinazioni forzate:

    ""Facendo seguito alle minacce rivolte dallo Stato del Maryland contro i
    genitori che rifiutano di fare vaccinare i propri figli, diversi bambini
    sono stati radunati in un tribunale di Prince George, sorvegliati da personale armato e provvisto di cani da attacco. All’interno, i bambini sono stati vaccinati con la forza, molti contro la loro volontà, per ordine del procuratore generale dello Stato del Maryland, di diversi giudici del
    luogo e del locale Direttore dell’Istituzione Scolastica; tutti costoro hanno cospirato illegalmente, minacciando di carcerazione i genitori dei bambini se non avessero sottoposto i loro figli alle vaccinazioni.

    Lo Stato del Maryland è dunque ricorso a tattiche da Gestapo per imporre al
    popolo le proprie direttive sanitarie, privando i genitori del diritto di
    decidere come proteggere i propri figli dalle malattie infettive. Le autorità sanitarie hanno già annunciato il proposito di rapire, in sostanza, i genitori e buttarli in galera, separandoli dai bambini per un periodo che può durare fino a trenta giorni, se continueranno a rifiutarsi di sottoporre i figli a vaccinazione"

    RispondiElimina
  4. @hanyi

    Non sono consentiti:
    1- messaggi pubblicitari
    2- messaggi con linguaggio offensivo

    Visti i temi trattati da questo blog, fare pubblicità ad una multinazionale come la nike, fa diventare il tuo commento automaticamente "offensivo" come riportato al punto 2!

    RispondiElimina
  5. NON CI SARA" UN TERZO REFERENDUM SUL TRATTATO DI LISBONA se PERDERANNO.

    pochi minuti fa ..

    UPDATE: Irish PM: No 3rd Vote If Lisbon Is Rejected Again
    Last update: 9/30/2009 12:29:41 PM
    (Adds quotes from opposition leader and details)
    DUBLIN (Dow Jones)--Irish Prime Minister Brian Cowen said Wednesday there won't be a third referendum if there is a "No" vote in Friday's Lisbon Treaty referendum and added that a second rejection of the treaty would lead to a two-tier European Union.
    However, most opinion polls suggest that Ireland will vote "Yes" this time around, due to their fears about the deteriorating economy, though many observers say the margin will be closer than most expect.
    Cowen said: "There won't be a Lisbon III - that's for sure."
    But the prime minister said that Ireland's membership of the E.U. won't change by voting "No."
    Cowen said if Ireland rejected the treaty for a second time it would create great uncertainty at a crucial time for the country.
    "In order for Ireland to remain at Europe's heart and protect our hard-won gains at a time of world economic uncertainty, I believe this country must ratify the Lisbon Treaty," he said.
    Cowen also said that it would be likely to create a "two-speed" Europe, where Ireland no longer remained at the heart of the E.U. The vote comes ahead of the establishment of a National Asset Management Agency, or "bad bank."
    NAMA will pay about EUR54 billion for the EUR77 billion of loans to be taken over.
    Opposition Labour leader Eamon Gilmore said people shouldn't vote "No" as a protest vote against an unpopular Fianna Fail-led government. "Defeating the Lisbon Treaty will make things worse," he said.
    Ireland was the only member of the 27-nation bloc to hold a referendum on the treaty, with voters rejecting it in June 2008 by 53.4% to 46.6%, throwing the E.U. project into crisis.
    The official result of the referendum is due Saturday, government officials said.
    -By Quentin Fottrell, Dow Jones Newswires; +353 1 676 2189; quentin.fottrell®dowjones.com
    (END) Dow Jones Newswires
    September 30, 2009 12:29 ET (16:29 GMT)

    Sono occupato con il Trading per tradurlo ma il succo e' nel titolo. Ciao

    RispondiElimina
  6. Sarebbe davvero ridicolo un 3° referendum, più di quanto lo sia già questo secondo!
    Ma io non mi fido....cosa escogiteranno dopo? Non si arrenderanno...quindi? Vaccinazioni di massa in cui verranno impiantati Rfid?

    RispondiElimina
  7. inutile chiedere ormai le vaccinazioni forzate in USA sono cominciate..
    http://www.facebook.com/l.php?u=http%253A%252F%252Fwww.youtube.com%252Fwatch%253Fv%253DxZgQzBbEj7E&h=1ac1246e9cb29598c4490358fdd2b437&ref=mf

    RispondiElimina
  8. Vivo in Belgio e non sono stato vacinato!!!!!!
    Nessuno mi ha preso con la forza e mi ha vacinato.
    Siamo sicuri che sia tutto vero?

    RispondiElimina
  9. ciao, le conferme esistono anche troppe, ne ho messe alcune nel mio articolo al riguardo

    dittatura sanitaria e vaccini

    ti segnalo anche il mio dossier sulla bufala della suina e la pericolosità delle vaccinazioni



    mi piacerebbe se potessimo contattarci per mail (scienza.marcia -- at -- katamail.com )

    RispondiElimina
  10. Ciao Corrado,
    conosco il tuo blog lo leggo spesso, è uno di quelli da seguire...
    L'indirizzo del blog è pubblicato a dx nel blog, nel caso volessi comunicare qualcosa.

    Come dicevi le conferme sono tante sull'argomento vaccinazioni, e per rispondere anche al gentile "ANONIMO" (che non è stato ancora vaccinato)...
    L'articolo parla dell'approvazione di una legge, non di vaccinazioni già in atto. Piani del genere oramai stanno trapelando ovunque, come già segnalato in altra risposta, questo è il documento del governo francese di cui parla l'articolo in questione:
    http://www.sante-jeunesse-sports.gouv.fr/IMG/pdf/Circulaire_vaccination_090824.pdf

    RispondiElimina
  11. Ho trovato questo sito americano e non mi sembra che si parli di vaccinazioni forzate eppure c'e un gruppo yahoo che ne parla cosi' come parla dei braccialetti e di altre misure di controllo.Ho un'amica in america ed anche lei i ha detto che non e' obbligatoria la vaccinazione e che dipende dagli satti.
    allora dove e' la verita'?
    O c'e solo una paura che si possa arrivare in seguito alla vaccinazione forzata e questo rende la gente paranoica?
    Questo e' il link
    http://www.flu.gov/news/blogs/vaccinevoluntary.html

    Flu Fact: H1N1 Flu Vaccination is VOLUNTARY
    September 28, 2009

    There is currently a petition circulating on a few internet sites protesting the federal government’s “mandatory” H1N1 vaccination program. Here’s a flu fact for you: the federal vaccination program for H1N1 flu is VOLUNTARY, just like the seasonal flu vaccination program. Top federal health officials highly recommend that people get vaccinated, and they stress that the vaccine is the best defense against the 2009 H1N1 flu. People with underlying health conditions like asthma or diabetes, health care workers, pregnant women, caregivers for infants under six months of age, and children and young adults from six months to 24 years of age are especially encouraged to participate in this vaccination program. The vaccine will be available to anyone who wants it, and the decision to get vaccinated is up to each individual.

    Note: In a few local jurisdictions, vaccination is being required for health care workers. That is a local decision, not a federal one.

    RispondiElimina
  12. Gentile Anonimo,
    io personalmente preferisco sempre essere preparata al peggio...che se poi non arriva tanto meglio...

    Dagli Usa provengono centinaia di notizie sulla possibilità di vaccinazioni forzate, anche questo articolo parla dell'approvazione di una legge in merito, non di vaccinazioni forzate già in atto. Che uno stato possa instaurare la legge marziale in caso di emergenza, è un dato di fatto, quello che fa pensare male molti, al di là del fatto dei tanti documenti ufficiali trapelati, il dato di fatto è che NON c'è nessun rischio pandemia, quest'influenza non è più contagiosa di altre e nemmeno più pericolosa, però l'OMS continua ad alzare il livello di rischio, chi pensa male fa peccato (non tanto), ma indovina sempre.

    Anche in Europa si sta muovendo qualcosa nelle stanze dei grandi bottoni...cose che i media non ci diranno mai...lo sapremo solo quando ci sentiremo una siringa infilata sulla chiappa!

    Questo è il documento francese trapelato...egalitè, fraternitè, vaccinès...

    http://www.sante-jeunesse-sports.gouv.fr/IMG/pdf/Circulaire_vaccination_090824.pdf

    RispondiElimina
  13. P.S.
    Nello stato del Maryland (Usa), è già successo che un tribunale abbia tolto i bambini a genitori che non volevano farli vaccinare e sono stati vaccinati forzatamente....mi sembra nel 2007...

    RispondiElimina
  14. esatto nel maryland, vedi l'articolo apposito

    cmq nel già citato articolo sulla dittatura sanitaria e le vaccinazioni forzate si trovano le prove di questi terribili progetti

    RispondiElimina

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog Voci Dalla Strada

Non sono consentiti:
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)