Sostieni la ricerca sulle polveri sottili

25 maggio 2009

LA FATTORIA DEGLI ANIMALI DI OBAMA

Grandi guerre sempre più sanguinose equivalgono a giustizia e pace?

di James Petras


Gli Stati Uniti hanno costretto il generale David D. McKiernan alla rinuncia del grado perchè considerato incapace di adempiere la sua missione e viene nominato come successore Stanley McChrystal generale dell'esercito, che poi diventa il nuovo comandante delle forze armate statunitensi, la NATO e l'Afghanistan. In questo modo, Obama nomina un militare che ha un passato oscuro: Stanley McChrystal non solo ha creato la JSOC (Joint Special Operations Command), uno speciale comando segreto impegnato in una serie di abusi e di altre atrocità, compresa la tortura nelle prigioni in Iraq, ma questo brutale militare è un fervente sostenitore della dottrina neoconservatrice dell'era di Bush. Tutto questo promette una maggiore escalation militare in Afghanistan e più guerra nell'agenda imperialista.
(NDA)

http://cache.daylife.com/imageserve/0gCKa3o1Hl1DM/610x.jpg
Nella foto il Gen. Stanley McChrystal

«I Deltas sono psicopatici ... devi essere uno psicopatico accreditato per aderire al Delta Force ...» ha detto a Fort Bragg, negli anni Ottanta, un colonnello dell'esecito USA.
Ora, il Presidente Obama ha appena promosso il più odioso degli psicopatici, il generale Stanley McChrystal, capo militare degli Stati Uniti e della NATO in Afghanistan.

La promozione di McChrystal per tale carica di leadership è stato contrassegnato dal ruolo cruciale che ha sviluppato nella conduzione di operazioni speciali con squadre incaricate per eseguire uccisioni, tortura sistematica, bombardamenti di civili e alle comunità di ricerca e distruggere le missioni. Incarna totalmente la brutalità e l'amore per il sangue che accompagna la costruzione dell' Impero guidato dall'esercito. Tra settembre 2003 e agosto 2008, McChrystal è stato al comando del Joint Special Operations Command (JSO, per la sua sigla in inglese) che utilizzano attrezzature speciali per effettuare omicidi all'estero.

Il punto da evidenziare delle squadre di «Operazioni Speciali» (SOT) è che i suoi membri non fanno distinzione tra civili e militari, tra attivisti e i loro simpatizzanti o la resistenza armata. Il SOT è specializzato nella creazione di squadroni della morte di reclutare e formare le forze paramilitari per terrorizzare le comunità, i quartieri e i movimenti sociali che si oppongono ai regime clientelist degli USA. La "lotta al terrorismo" del SOT è terrorismo all'inverso, dedicandosi a perseguire i gruppi sociopolotici esistenti tra gli StatiUniti e la resistenza armata.

I
l SOT di McCrystal selezionò come obiettivi i dirigenti degli enti locali e nazionali della resistenza in Iraq, in Afghanistan e il Pakistan, attaccando attraverso azioni di comando e bombardamenti aerei. Negli ultimi cinque anni di Bush-Cheney-Rumsfeld, il SOT è stato profondamente coinvolto nella tortura di prigionieri politici e di indagati. McChrystal era soprattutto il preferito di Rumsfeld e Cheney perchè il responsabile delle forze di "azione diretta" di "Unità di Missioni Speciali".

Le operazioni di "Azione Diretta" si compongono di torturatori e di squadroni della morte
e l'unico dovere che sentono nei confronti della popolazione locale è quello di scatenare il terrore, non di fare propaganda. Essi esercitano la "propaganda dei morti" nelle uccisioni di leader locali con l'obiettivo di "insegnare" alla popolazione locale ad obbedire e sottomettersi all'occupazione. La nomina da parte di Obama di McChrystal al comando supremo fa riflettere su una nuova e grave escalation militare della guerra in Afghanistan contro i progressi della resistenza in tutto il paese.

Il deterioramento della posizione degli Stati Uniti si riflette nel processo di indurimento del muro intorno a tutte le strade da e per la capitale afghana, Kabul, così come l'espansione del controllo e l'influenza dei talebani attraverso il confine tra Pakistan e Afghanistan. L' incapacità di Obama di reclutare nuovi rinforzi da parte della NATO significa che l'unica opportunità a disposizione della Casa Bianca per far progredire la loro avanzata militaristica imperiale, è quello di aumentare il numero di truppe degli Stati Uniti ed aumentare la percentuale di morti tra tutti i casi di civili sospetti nei territori controllati dalla resistenza armata afgana.

La Casa Bianca e il Pentagono dicono che la nomina di McCrystal è dovuto alla "complessità" della situazione sul terreno e la necessità di "un cambiamento di strategia". Il termine "complessità" è un eufemismo per cercare di nascondere il forte aumento dell' opposizione agli Stati Uniti, che complica le operazioni tradizionali di "scansione militare e bombardamenti" a tappeto. La nuova strategia perseguita da McChrystal richiede "operazioni speciali" a lungo termine e su larga scala per devastare le reti sociali locali e assassinare i loro leader, che forniscono il supporto di sistema necessari alla resistenza armata.

La decisione
di Obama di impedire la pubblicazione di decine di foto che documentano la tortura dei prigionieri catturati dalle truppe negli "interrogatori" americani (in particolare sotto il comando di "forze speciali") è direttamente collegata con la nomina di McChrystal, le cui forze "SOT" sono profondamente coinvolte nella vasta pratica della tortura eseguita in tutto l'Iraq. Di pari importanza è che sotto il comando di McChrystal, il Delta, il SEAL e le Squadre di Operazioni Speciali hanno un ruolo maggiore nella nuova "strategia di counterinsurgency" (controinsurrezione). L'affermazione di Obama che la pubblicazione di queste foto potrebbe pregiudicare le "truppe" ha un significato speciale: la presentazione grafica del modus operandi di McChrystal nel corso degli ultimi cinque anni del mandato del Presidente Bush, minerebbe la sua efficacia nella realizzazione di operazioni identiche sotto Obama.

La decisione di Obama di recuperare i "tribunali militari" segreti di prigionieri politici che furono istituiti nel campo di prigionia di Guantanamo non è una semplice ripetizione delle politiche di Bush-Cheney, che Obama ha condannato e, che durante la sua campagna presidenziale ha promesso di eliminare, ma parte della sua più ampia politica di militarizzazione e coincide con l'approvazione delle più grandi operazioni segrete di sorveglianza della polizia scatenata contro i cittadini statunitensi.

Mettere McChrystal a capo delle estese operazioni militari afghano-pakistane significa collocare un noto professionista del terrorismo militare, della tortura che uccide coloro che si oppongono alle politiche statunitensi, nel centro della politica estera degli Stati Uniti. L'espansione quantitativa e qualitativa di Obama della guerra USA in Asia del Sud significa un massiccio numero di profughi che fuggono dalla distruzione dei loro campi, case e villaggi, decine di migliaia di morti civili e l'eliminazione di intere comunità. Tutto questo è ciò che sta per eseguire l'amministrazione Obama nel tentativo di "catturare il pesce ( attivisti insurrezione armata) svuotando il lago (spostare tutta la popolazione)".

La restaurazione di Obama di tutte le disastrose politiche dell'Era Bush e la nomina del suo più brutale comandante si basa sul suo totale abbraccio dell'ideologia dell' Impero attraverso l'esercito. Una volta che uno è convinto (così come Obama) che il potere e l'espansione degli Stati Uniti si basano su counterinsurgency e conquiste militari, qualsiasi altra considerazione economica, morale, diplomatico e ideologico è subordinata al militarismo. Concentrando tutte le risorse per il raggiungimento del successo nella conquista militare, a malapena potrà prestare attenzione ai costi sostenuti dal popolo, schiacciato dalla conquista, né alle esigenze di economia interna del Tesoro Usa. Questo è diventato evidente sin dall'inizio: Nel mezzo di una grande recessione-depressione, con milioni di americani che perdono i loro posti di lavoro e le case, il Presidente Obama ha aumentato il bilancio militare del 4%, che equivale ad un aumento di oltre 800.000 milioni di dollari.

L'abbraccio del militarismo di Obama è evidente dalla sua decisione di estendere la guerra in Afghanistan, nonostante il rifiuto dei paesi della NATO ad impegnarsi per l'invio di più truppe. Ed è evidente dalla nomina del generale delle Forze Speciali più infame mai stato al comando militare dell'era Bush-Cheney, che ha la missione di rompere le zone di frontiera del Pakistan.

Questo è quello descritto da George Orwell in Animal Farm: I Suini democratici sono ora impegnati nella stessa brutale politica militarista dei loro predecessori, i porcellini repubblicani, ma adesso tutto è fatto in nome dei popoli e della pace. Orwell potrebbe parafrasare la politica del presidente Barack Obama dice: "più grandi e più sanguinose guerre equivalgono a giustizia e pace".

Fonte:
http://pulsemedia.org/2009/05/18/obama%E2%80%99s-animal-farm-james-petras/

Tradotto per Voci Dalla Strada da
Loris


Articoli correlati:
LE DUE GUERRE DELL'IRAQ

1 commento:

  1. l'equilibrio mi sembra sempre più precario... nel mondo, dico...

    mi sembra che neanche un mese fa il new york times parlava di Che Guevara come un mito da smitizzare, un fenomeno mediatico che in realtà celava un normale sovversivo/dittatoriale.

    Ora mi chiedo quanti Che Guevara ci vogliono al giorno d'oggi per reimpossessarci della nostra terra.

    RispondiElimina

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog Voci Dalla Strada

Non sono consentiti:
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)