Sostieni la ricerca sulle polveri sottili

5 maggio 2009

BUGIE E DISINFORMAZIONE IN RELAZIONE ALL'INFLUENZA SUINA

di Michel Chossudovsky

Qual è l'influenza? Si tratta di una grave malattia respiratoria contagiosa causata da virus influenzali. Milioni di americani ne soffrono di influenza ogni anno. La maggior parte dei malati, rimane ammalata per circa una settimana. Alcune persone (soprattutto bambini, donne incinte, anziani e persone con problemi di salute cronici) possono avere complicazioni e molti muoiono a causa dell'influenza. Centers for Disease Control and Prevention (Centro per il controllo delle malattie e la prevenzione).

L'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha aumentato il livello di allerta pandemia a 5 su una scala di 6. La fase 5 dell' OMS significa che "vi è una continua diffusione del virus tra gli esseri umani in almeno due paesi e che vi è un imminente esplosione della malattia a livello globale ... Indica anche un maggiore sforzo per produrre un vaccino ... Sono stati confermati casi umani in Messico, Stati Uniti, Canada, Regno Unito, Israele, Nuova Zelanda e Spagna "(grassetto aggiunto).

Secondo i rapporti, l'OMS ha preso la decisione dopo che "un bambino di 23 mesi è morto[di influenza suina] in Texas, dopo aver viaggiato dal Messico per ricevere cure mediche." Secondo i rapporti, l'influenza suina è stata confermata in 11 stati degli USA. Citando le parole di alti funzionari dell OMS a Ginevra e Washington, che dicono "è poco probabile che si fermi il diffondersi del virus.". I media si sono messi in moto con poca analisi sulla revisione delle prove, e hanno concentrato l'attenzione su più di 2.400 casi di influenza non specificati in Messico.

"La diffusione a livello mondiale è imminente ...

tutti i paesi dovrebbero attivare piani di preparazione",

"La peggiore crisi sanitaria che affronta il mondo negli ultimi 90 anni ..."

Il giorno dopo che l'OMS dichiara la Fase 5 dell'allerta, uno scienziato associato con il Centro per il Controllo delle Malattie e la Prevenzione dell'Unione Europea ha dichiarato, senza prove, che l'epidemia potrebbe potenzialmente influenzare il 40% al 50% della popolazione dell'Unione europea "in modo lieve"(cfr. europeanvoice.com, 30 aprile 2009). Il professor Neil Ferguson, un membro del gruppo di lavoro dell'OMS sull'influenza suina, ha affermato che "il 40% della popolazione del Regno Unito potrebbe essere infettata nel corso dei prossimi sei mesi, se il paese fosse colpito dalla pandemia."

"Non sappiamo che dimensioni assumerà l'epidemia nel corso dei prossimi due mesi ... E 'quasi sicuro che anche se non scompare nelle prossime settimane (può succedere) avremo un' epidemia stagionale in autunno ".

"Possiamo aspettarci tra il 30% al 40% della popolazione ammalata nei prossimi sei mesi, qualora questo si trasforma in una vera pandemia. Si può avere un numero significativo di persone infette nelle prossime settimane, ma se mi piace scommettere, direi che sarà un pò più lungo 'perché ci muoviamo verso l'estate." Il professor Ferguson ha detto che i 152 morti in Messico rappresentano probabilmente una parte relativamente piccola il numero totale di infetti che potrebbe raggiungere decine o centinaia di migliaia"(Daily Express, 1 maggio 2009).

Le notizie dei media sono distorte. La realtà è stravolta. Le dichiarazioni dei politici non sono supportate da prove scientifiche e mediche. Le dichiarazioni del Professor Ferguson sono infondate. Non si è preso la briga di verificare il numero di casi di influenza suina in Messico "confermati dal laboratorio." Tra il 30% e il 40% della popolazione nel Regno Unito? Fino al 50% dei 500 milioni di abitanti dell'Unione europea? Su cosa si basano queste affermazioni? Secondo le relazioni, il 27 aprile ha avuto un solo caso d' influenza suina in tutta l'UE: "Il primo caso confermato di influenza suina in Europa è stato diagnosticato in Spagna. Il Ministero della salure del paese lo ha confermato lunedi mattina, dopo che è stato fatto il test ad un uomo che di recente era tornato da Messico "(BBC, April 27, 2009)

Indebolire il movimento di protesta sociale
Dichiarazioni di questo tipo sull' inevitabile diffusione della malattia hanno creato, volutamente, un clima di paura, insicurezza e panico. Essi servono a distrarre l'attenzione della gente dalla devastante crisi finanziaria mondiale che sta portando il mondo alla povertà diffusa e alla disoccupazione, per non parlare della guerra in Medio Oriente e la questione più ampia di crimini di guerra della NATO-USA. La vera crisi è globale, è segnata dalla povertà, collasso economico, conflitti etnici, morte e la distruzione, l'abrogazione dei diritti civili e la fine dei programmi sociali dello Stato. L'annuncio da parte dell'UE della pandemia di influenza suina inevitabilmente serve a minare il movimento di protesta sociale che si è diffuso in Europa. In Messico, le misure di emergenza contro l'influenza suina che hanno "chiuso" tutte le aree urbane sono generalmente considerate un pretesto da parte del governo di Felipe Calderón per fermare il crescente dissenzo sociale per una delle amministrazioni più corrotte della storia messicana. In Messico è stata sospesa la sfilata del 1 °, che era diretta contro il governo di Calderón.

Il bilancio dell' OMS
Il gruppo consultivo dell' OMS ha individuato 148 casi di influenza suina confermati in laboratorio in tutto il mondo, di cui 8 morti, quasi una pandemia:

"29 aprile 2009 - La situazione si sta evolvendo rapidamente. Alle 18:00 GMT del 29 aprile 2009, nove paesi hanno ufficialmente segnalato 148 casi di infezione da influenza A/H1N1. Il governo degli Stati Uniti ha riferito di 91 casi confermati in laboratorio, con una morte. Il Messico ha riferito 26 casi confermati di infezione, compresi i sette morti.

I seguenti paesi hanno segnalato casi confermati in laboratorio senza morti: Austria (1), Canada (13), Germania (3), Israele (2), Nuova Zelanda (3), Spagna (4) e Regno Unito (5).

Sul sito web dell'Organizzazione Mondiale della Sanità (WHO.org) saranno disponibili tutti i giorni maggiori informazioni. "

In una dichiarazione del 29 aprile, il direttore generale dell'OMS, Dr. Margaret Chan ha dichiarato che:

"Sulla base della valutazione di tutte le informazioni disponibili, e dopo diverse consultazioni con gli esperti, ho deciso di spostare l'attuale livello di allerta pandemica dalla fase 4 a 5.

La pandemia di influenza suina dev' essere presa sul serio proprio a causa della sua capacità di diffondersi rapidamente a tutti i paesi del mondo.

... L'OMS continuerà a monitorare la pandemia a livello epidemiologico, clinico e virológico.

... Ho fatto appello ai paesi donatori, UNITAID, la GAVI Alliance, la Banca Mondiale e ad altri per mobilitare le risorse. "

Una miniera d'oro per le multinazionali
Big Pharma è stata identificata dall'OMS come la soluzione della crisi:

"[il direttore generale del OMS] Ho preso contatto con le aziende produttrici di farmaci antivirali per valutare la capacità e tutte le opzioni per aumentare la produzione. Ho anche preso contatto con i produttori di vaccini contro l'influenza che possono contribuire alla produzione di un vaccino per la pandemia ". La pandemia di influenza suina è una miniera d'oro per una manciata di imprese BioTech (biotecnologiche). L'UE ha già dato il via libera per lavorare con con Big Pharma per sviluppare un vaccino contro l'influenza suina.

L'esame dei dati
I dati utilizzati per un allarme di livello 5 sono estremamente scarsi. L'OMS afferma non solo che "è imminente l'esplosione della malattia a livello mondiale", ma distorce anche i dati di mortalità del Messico riguardo la pandemia di influenza suina. Secondo la dichiarazione ufficiale del direttore generale dell'OMS, Dr. Margaret Chan, del 29 aprile: "Fino ad oggi 176 persone sono morte in Messico". Cosa? Dove ha preso queste cifre? Secondo il Ministero della Salute del Messico, 159 persone sono morte di influenza, di cui solo sette sono dovute ad una varietà di H1N1 influenza suina confermata da prove di laboratorio (vedi i dettagli di seguito). Come documentato da William Engdahl, i sintomi dell'influenza suina non sono specifici, sono simili a quelli della comune di influenza (Vedi William Engdahl, Global Research, April 29, 2009).

Il parere scientifico contraddice la dichiarazione ufficiale dall' OMS:

"Gli scienziati che studiano il virus hanno convenuto che questa varietà ibrida di influenza (almeno nella sua forma attuale), è improbabile che sia fatale, come alcune varietà, come alcuni che provocarono pandemie precedenti. In effetti, l'attuale focolaio del virus H1N1 che è emerso a San Diego e nel Messico meridionale alla fine dello scorso mese, non può fare molti danni, come gli attuali focolai d' influenza che si verificano ogni inverno senza troppe fanfare.

Sempre più spesso le prove preliminari dei laboratori, di modelli di genetica, epidemiologica e semplice matematica suggeriscono che nell'attuale epidemia probabilmente peggiori scenari sono evitati"(Los Angeles Times, April 30, 2009)

Messico
L'influenza è una malattia comune. Ogni anno ci sono milioni di casi di influenza in tutta l'America. "Secondo la Gazzetta del Canadian Medical Association, l'influenza uccide 2.500 su 36.000 canadesi e americani. In tutto il mondo, il numero dei decessi attribuiti alla influenza ogni anno è tra 250.000 e 500.000 "(Thomas Walkom, The Toronto Star, May 1, 2009) La maggior parte dei casi di influenza in Messico riportati non mostrano la varietà A/H1N1. Secondo il rapporto dei Media, la maggior parte dei casi di influenza suina messicani sono "sospetti": non sono stati confermati da analisi di laboratorio. Il Ministro della Salute messicano Jose Angel Cordova ha confermato che "ci sono stati 2498 casi di polmonite atipica grave associata con le condizioni dell' influenza ... [che] potrebbero essere correlate al virus A/H1N1. Di questi 2498 casi, 159 sono morti di influenza o malattie correlate, ma solo 7 di questi decessi sono stati collegati all' influenza suina, secondo la dichiarazione ufficiale del ministro della Salute. Queste cifre di cui sopra sono coerenti con il modello di influenza osservato in Messico negli anni precedenti.. "In un anno normale tra 6.500 e 7.500 messicani muoiono a causa di malattie come la polmonite". I 159 casi che sono stati segnalati "hanno accusato l'epidemia, ma le relazioni di laboratorio suggeriscono che l'influenza suina era la causa solo di 7 su 159 casi.

Ad esempio, nella città di Veracruz, La Gloria, non vi è stato un focolaio di infezioni respiratorie acute, dei 450 casi testati per l'influenza suina, solo uno è stato positivo (vale a dire un rapporto di 1 / 450).

Le notizie della stampa sono sempre distorte. Citano 152 o 159 uccisi dal virus H1N1, quando in realtà solo sette di questi decessi sono associati con la varietà di influenza A/H1N1 suina secondo il ministero della Salute. Le altre morti sono associati con i casi di influenza ordinarie e/o a fattori correlati, ma sembra che le notizie raramente fanno questa distinzione. Inoltre, non sono stati forniti dettagli per quanto riguarda i risultati di laboratorio relativi a questi sette casi.

Negli Stati Uniti solo un laboratorio in tutto il paese ha la capacità di confermare l'identità del virus, vale a dire il Centers for Disease Control and Prevention, ad Atlanta. Quanti laboratori in Messico hanno la capacità di individuare il virus? Secondo le relazioni, i campioni vengono inviati l'Istituto Nazionale di Epidemiologia che li invia ai laboratori negli Stati Uniti e in Canada. Ciò suggerisce che non vi sono test di laboratorio che documentano il numero relativamente elevato di casi sospetti. Secondo il ministero, le analisi di laboratorio dei 159 morti sono stati effettuati in laboratori messicani, con l'aiuto del CPCE di Atlanta che invierà i risultati.

Stati Uniti
Negli Stati Uniti sono stati segnalati 109 casi del virus (al 30 aprile 2009), di cui solo cinque sono stati ricoverati in ospedale. Il Centro Usa per il Controlllo della Malattia ha confermato che un bambino di 23 mesi del Texas è morto di virus suino, dopo essere stato ricoverato in ospedale ed esaminato clinicamente.

Stati Uniti i casi di infezione di influenza suina (al 30 aprile 2009, le ore 10:30 ET)

Stato N° casi accertati - Morti
Arizona 1
California 14
Indiana 1
Kansas 2
Massachusetts 2
Michigan 1
Nevada 1
New York 50
Ohio 1
South Carolina 10
Texas 26 1
TOTAL 109 casi 1 morto
Dati dell' OMS World Health Organization

Disinformazione dei media
Le notizie dei giornali indicano che "centinaia di studenti di New York si sono ammalati con quello che è stato sospettato di essere l'influenza suina." Tuttavia, nessuna prova è stata confermata dai laboratori sull'incidenza del focolaio di H1N1 influenza suina. Molto probabilmente, i bambini sono affetti da influenza, che è frequente nel mese di aprile. "Tutti i casi sono stati lievi, nessun bambino è stato ricoverato in ospedale, nessuno è stato gravemente ammalato", ha dichiarato il dr. Frieden. I funzionari della sanità hanno raggiunto la loro conclusione dopo aver effettuato le prove preliminari su campioni virali dal naso o dalla gola di otto studenti, consentendo loro di eliminare le altri ceppi di influenza ".

Sono stati testati a bambini in età scolare nel Queen's, ma le prove sono state inconcludenti: tra questi "centinaia di bambini in età scolare", non vi era alcuna relazione di laboratorio che potrebbe portare ad identificare positivamente il virus dell'influenza. In realtà, i rapporti sono contraddittorie: secondo loro, il CPCE di Atlanta è l'unico laboratorio nel paese che può confermare positivamente il nuovo focolaio di influenza suina, che è stato identificato come H1N1 "(New York Times, 25 aprile 2009).

L'influenza è una malattia comune. L'identità del virus può essere identificata solo attraverso prove di laboratorio.

Si dice che il CPCE di Atlanta sta svolgendo un ruolo chiave per identificare il virus per molti paesi latino-americani tra cui Messico, Guatemala, El Salvador e Costa Rica. Il 30 aprile, il governo degli Stati Uniti ha istituito un laboratorio CPCE in Messico. In altre parole, l'agenzia del governo degli Stati Uniti sta monopolizzando lo svolgimento di analisi di laboratorio, dati e analisi.

Fonte: http://www.globalresearch.ca/index.php?context=va&aid=13433

Articolo correlato di Marcello Palmio

1 commento:

  1. ah pero' come al solito le sottiglie sulle notizie si trovano sul web-Copio e incollo questo intervento e lo spedisco vi ae@mail ad alcuni parenti che vivono in america
    In particolare una sorella che mi ha appena scritto descrivendomi la sua bellissima vacanza in Mexico,eh,eh,eh, volgio essere cattiva,metterle un po' di strizza,lei è sempre cosi leggera e farfallona in queste cose,ma!!

    RispondiElimina

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog Voci Dalla Strada

Non sono consentiti:
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)