Sostieni la ricerca sulle polveri sottili

28 giugno 2017

Lettera aperta di protesta di soldati greci: Le truppe della NATO sono indesiderate!


Soldati dei campi militari di Evros e della Tracia hanno reso pubblica una lettera che esprime la loro protesta contro i servizi offerti da parte delle forze armate greche all’ esercitazione "Nobie Jump" della NATO, che ha avuto luogo in Romania dal 30 maggio 22 giugno. Ecco la lettera: Dai campi militari di Evros e della Tracia esprimiamo la nostra protesta contro l'uso da parte di forze della NATO di Grecia e Romania, per l'attuazione dei nuovi piani della NATO per interventi e guerre contro i popoli. Alla fine dell'esecitazione  "Noble Jump" della NATO, il governo SYRIZA - ANEL ha già accettato di facilitar loro "la terra e l’acqua".

Si tratta di una provocazione contro i soldati, figli del popolo greco, soprattutto dopo le reazioni dei soldati e il movimento popolare degli ultimi 20 giorni con proclami, e manifestazioni, relazioni e lettere da tutta la Grecia e Cipro, che proclamano la loro opposizione alla NATO.

Noi non siamo gli ausiliari delle truppe NATO
Affermiamo la nostra opposizione all'uso da parte delle truppe NATO degli aeroporti, porti, strade, campi e altre infrastrutture del nostro paese.
Non dovrebbero mettere piede sul suolo della nostra patria: sono indesiderate!
Soldati di:
Campo Triantafyllides - Petrochori Xanthi
Campo Zisis - Alexandroupolis
Campo Kandilapti - Alexandroupolis (644e battaglione di fanteria motorizzata)
Campo Kyroudi - Nea di Santa Rodopi
502 ° Battaglione di fanteria motorizzata - Kavyli Evros
512°  Battaglione di fanteria - Koufovouno Evros
7 ° Squadrone corazzato (EMA) - Provatonas Evros.


Per concessione di Tlaxcala
Fonte: http://www.rizospastis.gr/story.do?id=9400108
Data dell'articolo originale: 17/06/2017

URL dell'articolo: http://www.tlaxcala-int.org/article.asp?reference=20845 

Nessun commento:

Posta un commento

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog Voci Dalla Strada

Non sono consentiti:
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)