Sostieni la ricerca sulle polveri sottili

19 giugno 2017

I dirigenti ministeriali che firmano i Decreti sui vaccini e che stanno sul libro paga della Glaxo

Vaccini, esposto Codacons all’Anac su dirigente ministero Salute: «È in cda Glaxo»
SCANDALOSE COLLUSIONI TRA GLAXO E MINISTERO DELLA SALUTE
Nuovo esposto del Codacons all’Anac sulle vaccinazioni. L’associazione consumatori ha chiesto all’Autorità anticorruzione se “sia lecito che il dirigente del ministero della Salute, Ranieri Guerra, firmi atti pubblici sui vaccini sedendo, come da curriculum, nel Cda (Consiglio di amministrazione) della Fondazione Glaxo, che come noto produce il vaccino esavalente venduto in Italia”.
EVIDENTE MATERIA DA CODICE PENALE
Risulterebbe che Guerra abbia firmato tutti gli provvedimenti sui vaccini anziché astenersi come dovuto, in base all’articolo 323 del Codice penale,
è la contestazione del Codacons, che intanto parla di gran successo per la petizione contro il decreto Lorenzin, che in pochi giorni ha raccolto oltre 20 mila firme. È possibile aderire alla pagina https://codacons.it/petizione-decreto-lorenzin».
*****
COMMENTO
ITALIA STATO FOGNA CHE SI REGGE SULLE STAMPELLE DELLA GLAXO
Ho parlato nelle ultime mie tesine dell’Italia come stato-fogna e di un presidente della repubblica che, dopo aver firmato il decreto sui vaccini dovrebbe solo dimettersi se appena avesse un minimo senso di dignità e di rispetto per la posizione che occupa e per i cittadini che vengono presi per i fondelli dai documenti che egli si è permesso, senza un minimo di vergogna o di imbarazzo, di sottoscrivere. Chiedo scusa ovviamente ai miei concittadini italiani per i quali continuo ad avere la massima stima. Stato-fogna è un concetto che non li riguarda in alcun modo. Mi duole molto esprimermi duramente, ma in questa vicenda mi riesce impossibile usare toni più urbani e rilassanti.
IL MARCIO EFFETTIVO È ASSAI PEGGIO DI QUANTO SI PENSAVA
Pensavo di aver usato termini ai limiti della legalità, visto che offendere il presidente e lo stato italiano è legalmente vietato. Ma i dettagli che stanno arrivando sull’intera vicenda, dimostrano che il marcio è ancora più putrescente di quanto si pensava, per cui le parole usate appaiono come degli eufemismi. Non è mia abitudine usare linguaggio scurrile contro nessuno. Tendo semmai a propendere per la gentilezza e la generosità, come insegnato del resto dai principi fondamentali del Buddhismo che apprezzo e pratico liberamente, ma quando si è di fronte a personaggi di alto lignaggio statale che tradiscono clamorosamente sia i cittadini che le norme della Costituzione, c’è davvero di che indignarsi.
C’È GENTE CHE PRENDE LAUTI STIPENDI E CHE VIVE IN REGIME DI IMPUNITÀ
La cosa che più fa rivoltare lo stomaco non è il fatto in sé. Esiste infatti più corruzione, più vassallaggio e brigantaggio oggi a Roma che in tutta la storia ultramillenaria della Roma Imperiale su cui indegnamente camminano ed operano questi personaggi privi di coscienza, di scrupoli e di senso morale. Quello che disturba di più è che questi cafoni con la C stra-maiuscola non si curano nemmeno di provare imbarazzo o di nascondere le proprie malefatte, tanto sicuri sono di passarsela liscia e di vivere in regime di totale impunità.
NESSUNO SI LAMENTI SE LA GENTE NE HA LE TASCHE PIENE
Quanto al governo in carica meglio non parlarne. Il bello è che osano persino vantarsi ad ogni prova elettorale di ricevere sostegno dagli elettori. Nessuno dice però che con un afflusso alle urne minore del 50%, il valore di tutte le elezioni è meno di zero.

Nessun commento:

Posta un commento

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog Voci Dalla Strada

Non sono consentiti:
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)