Sostieni la ricerca sulle polveri sottili

8 gennaio 2017

Pronunciamento congiunto del CNI e dell'EZLN per la libertà della sorella mapuche Machi Francisca Lincolao Huircapan

Al popolo Mapuche:
Al popolo cileno:
Alla Sesta Internazionale:
Ai media:
I popoli, le nazioni e le tribù che compongono il Congresso Nazionale Indigeno inviano un saluto fraterno e solidale alla Machi Francisca Lincolao Huircapan, del popolo Mapuche in Cile, imprigionata dal 30 marzo 2016. Sappiamo che lo sciopero della fame nella resistenza portato avanti dalla compagna Machi Francisca mira a chiedere la giustizia negata dal malgoverno cileno, che la tiene in carcere per il suo reato: la difesa delle risorse naturali, dei luoghi sacri e dei diritti culturali del suo popolo, sperando che il suo stato di salute, si deteriori fino al punto di compromette la vita della compagna, la cui salute è molto delicata.

Denunciamo che mentre il governo cileno reprime la Machi Francisca, protegge sfacciatamente capitalisti transnazionali e cacicchi come il latifondista Alejandro Taldriz, il suo disboscamento illegale e la corruzione di stato che lo protegge.

Il Congresso Nazionale Indigeno e l' EZLN chiedono:
  1. Il rilascio immediato della compagna Machi Francisca Lincolao Huircapan
  2. Che cessi la repressione contro il popolo Mapuche e sia revocata la legge antiterrorista che ha lo scopo di criminalizzare la difesa territoriale dei popoli indigeni cileni con un approccio razzista e repressivo.
  3. Il rispetto assoluto per del territorio Mapuche.
Gennaio 2017

Per la ricostituzione integrale dei nostri popoli
Mai più un Messico senza di Noi

CONGRESSO NAZIONALEINDIGENO

Nessun commento:

Posta un commento

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog Voci Dalla Strada

Non sono consentiti:
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)