Sostieni la ricerca sulle polveri sottili

4 febbraio 2016

Sniper, il nuovo Golem

Nella tradizione ebraica il Golem è un tipo di robot creato dagli ebrei per servire il popolo eletto e i suoi interessi tribali. La storia più nota sul Golem è quella del rabbino Judah Loew ben Bezalel, anche detto Maharal diPraga (1513-1609). Si dice che Maharal formò un Golem di argilla per proteggere gli ebrei dall’accusa del sangue [1] e sostenerli per poter far fronte alle esigenze del lavoro fisico.

Il Golem ce l’ha fatta ad arrivare fino in Israele. I palestinesi intanto si sono abituati a venir sorvegliati continuamente da un gruppo di Golem volanti israeliani, anche detti “droni kashèr”.

Ieri si è saputo che l’Organizzazione Sionista Mondiale (WZO) ha investito in un nuovo cyber Golem sviluppato appositamente per spiare noi tutti. Sniper, il nuovo Golem, servendosi di un nuovo algoritmo si metterà alla ricerca di contenuti anti-ebraici in rete.

Il nuovo Golem cercherà determinate parole-chiave in diverse lingue. Un’equipe di membri dell’Organizzazione Sionista Mondiale sorveglieranno i risultati per reagire immediatamente. Non appena verrà scoperto un “colpevole”, l’Organizzazione Sionista Mondiale contatterà  le autorità nel paese del colpevole oppure mandarà  un Golem volante per scovare il sospetto che “odia gli ebrei”.

Il programma Sniper Golem  vuole “agire da deterrente”, affermano gli imprenditori che lo hanno creato. “Non sarà più facile pubblicare uno statuto (sulle reti social) in cui si sollecita l’uccisione degli ebrei”. 


La versione spagnola dell’applicazione Sniper

Nella mia attività pluriennale come autore e ricercatore non ho trovato neppure uno “statuto” in cui si sollecitava ad “uccidere gli ebrei”. Il tutto mi sembra piuttosto un’espressione grave di una Sindrome, di stress pre-traumatico collettivo, ebraico (PRE TSD) che confina con la psicosi.

Il nuovo Golem sarà lanciato questa domenica nel contesto di una conferenza dell’Organizzazione Sionista Mondiale che persegue l’obiettivo di lottare contro l’antisemitismo dell’epoca moderna. Vi parteciperanno l’ambasciatore israeliano presso le Nazioni Unite Danny Danon e il presidente del parlamento israeliano Yuli Edelstein. Per farla breve: se avete ancora uno “statuto omicida” da pubblicare, affrettatevi, visto che avete solo tre giorni di tempo!


 [1]  L'accusa del sangue è un'accusa antisemita diffusa a partire dall'XI secolo, secondo la quale gli ebrei userebbero sangue umano per motivi rituali. L'accusa è stata usata nel corso della storia, fino a tempi recenti (vedi il pogrom di Kielce del 1946), per sfruttare l'emozione popolare e i sentimenti antisemiti sostenendo in diverse occasioni che bambini cristiani venivano rapiti e uccisi per poterne usare il sangue. In seguito a queste accuse era frequente il verificarsi di pogrom, con linciaggi e stermini di ebrei, o di processi. (Wikipedia)


Un’ampia scelta di Golem volanti

http://tlaxcala-int.org/upload/gal_12761.jpg





Per concessione di Tlaxcala
Fonte: http://www.gilad.co.uk/writings/2016/2/3/meet-the-new-sniper-golem
Data dell'articolo originale: 03/02/2016
URL dell'articolo: http://www.tlaxcala-int.org/article.asp?reference=17166 

Nessun commento:

Posta un commento

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog Voci Dalla Strada

Non sono consentiti:
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)