Sostieni la ricerca sulle polveri sottili

6 gennaio 2015

Ucraina: CIA nel governo e Soros alla Banca Centrale

Il sito libanese Al-Manar, portavoce della guerriglia sciita Hezbollah - alleato dell'Iran e del presidente siriano Bashar Assad - si chiede se ​​per caso sia Dominique Strauss-Khan o Soros a dirigere la Banca Centrale ucraina.
L'inquietante notizia di Al-Manar poteva sembrare uno scherzo, se non fosse stato per la conferma di uno dei massimi esperti di geopolitica, F. William Engdahl, della Princeton University. Egli sostiene che il controverso speculatore George Soros, è indicato come il nuovo presidente della Banca Centrale Ucraina (http://tinyurl.com/o7fbrc6).
In questa fase di escalation a spirale, che può innescare una guerra nucleare tra gli Stati Uniti-UE e la Russia, l'Ucraina ha cessato di esistere come paese indipendente, libero e sovrano, da quando il governo di Kiev è composto da molti stranieri e oscenamente diretto dall'interventismo di Vicky Nuland, assistente del Dipartimento di Stato e moglie del neoconservatore straussiano Robert Kagan, uno degli artefici dei fallimenti della guerra in Iraq e in Afghanistan.
Il parlamento ucraino ha votato per tre nuovi ministri di governo, tra nazisti (letteralmente) provenienti da paesi stranieri, ma sono stati nazionalizzati come cittadini ucraini rapidamente: 
1) il ministro delle Finanze Natalia Jaresko, una cittadina statunitense che ha lavorato per il Dipartimento di Stato in Ucraina e anche come banchiere di investimento dei fondi USAID, una copertura della CIA (http://www.katari.org/agresion-permanente-usa);  
2) Aivras Abromavicius, banchiere d'investimenti in Lituania che ha gestito il fondo svedese per l'Ucraina, e 
3) Alexander Kvitashvili, Ministro della Salute, di nazionalità americana e agente della CIA, secondo Engdahl (http://tinyurl.com/lytmy4o).
 
Secondo Al Manar l'Ucraina è sull'orlo della bancarotta imminente, la cui causa principale è la guerra che si svolge a Donbass, che costa circa 100 milioni di UAH (Grivnia, moneta ucraina) al giorno, ma la causa fondamentale è il taglio delle sue relazioni commerciali con la Russia, suo partner principale, che ha prodotto una massiccia fuga di capitali.
Kiev non è stata in grado di far fronte ai propri obblighi di pagamento nel mese di ottobre per un totale di 1125 milioni di grivna costringendo il suo Consiglio comunale a ristrutturare il proprio debito interno.
 
Anche il governatore della Banca Centrale dell'Ucraina, Valeria Gontareva ammette la sua drammatica decomposizione  (http://rt.com/business/218735-ukraine-crisis-central-bank/) , mentre l'agenzia di rating Moody's, afferma che c'è il rischio per il paese di una sospensione dei pagamenti, quando l'Ucraina deve circa 28 miliardi di dollari ai suoi principali creditori il FMI e l'Unione Europea.
Le sue riserve di valuta estera sono crollate a otto miliardi di dollari, i prezzi sono aumentati di oltre il 20%, il debito pubblico ha raggiunto il 60% del PIL e la moneta ha perso metà del suo valore in un anno.
 
Il FMI stima che l'Ucraina necessita di un aiuto urgente nelle prossime settimane, di 20 miliardi di dollari solo per stabilizzare la recessione economica.
Anche il primo ministro Arseniy Yatsenyuk, è stato letteralmente piazzato lì da Vicky Nuland del Dipartimento di Stato, la rivista austriaca Contra Magazine (http://rt.com/business/218735-ukraine-crisis-central-bank/) sostiene che il presidente, Petro Poroshenko, vorrebbe convertire l'Ucraina in uno stato vassallo degli Stati Uniti, il che spiega il massiccio afflusso di stranieri per giocare un ruolo chiave nella direzione del paese, come nel caso della Banca centrale, dove, secondo l'agenzia di stampa APA dell'Azerbaijan, che cita il canale televisivo 112 dell' Ucraina, i candidati a guidare la Banca Centrale sono George Soros e Dominique Strauss-Kahn, ex capo del Fondo monetario internazionale, entrambi in grande sintonia con Jacques Attali, e uomini di fiducia dei banchieri Rothschild.
 
Il mega speculatore israelo-ungherese-britannico-americano György Schwartz, alias George Soros, di 84 anni (http://www.muckety.com/George-Soros/4166.muckety), ha finanziato con 82.000 dollari (poche bricioe) il nuovo governo ucraino, così come aveva finanziato le attività di dissidenti nell'ex blocco sovietico prima delle rivoluzioni del 1989, in particolare in Polonia e nella Repubblica ceca, secondo Kyev Post.
Al-Manar afferma che Soros ha contribuito quest'anno a rovesciare il governo ucraino e creare una democrazia filo-occidentale, così come durante la rivoluzione arancione del 2004.
 
Oggi l'Ucraina si ritrova infestata da un battaglione di funzionari degli Stati Uniti attraverso le ONG che controlla, come la National Endowment for Democracy (NED), che Thierry Meyssan, direttore di Reseau Voltaire, catalogato come "la facciata legale della CIA (http://www.voltairenet.org/article167223.html)".
Secondo Engdahl, Soros persiste nel tentativo di indebolire l'economia russa, come ha fatto nel 1998, quando è stato identificato come il front man per i banchieri Rothschild con la sua impresa Quantum Fund NV, con sede nei paradisi fiscali di Curacao (Antille Olandesi) e le Isole Cayman (http://tinyurl.com/2wotow4).
 
Engdahl afferma che mettere Soros come governatore della Banca centrale di Ucraina, è come mettere un vecchio lupo a sorvegliare il gregge.

Il sito web di Alex Jones, InfoWars afferma che Soros si assume la responsabilità per il colpo di stato e le uccisioni di massa in Ucraina, dove il suo aiuto alle rivoluzioni colorate è iniziato subito dopo aver partecipato alla caduta dell'URSS (http://tinyurl.com/o2qzg5n).
 
Secondo Engdahl, lo speculatore Soros "porterà la sua esperienza a Kiev e cercare di guadagnare miliardi di euro nel nuovo Ministero delle Finanze non solo per depredare la Banca Centrale dell'Ucraina, insieme a due alleati dei banchieri Rothschild: Dominique Strauss-Kahn e un impiegato clandestino della Federal Reserve, che dirigono gli israelo-americani, governatrice Janet Yellen e vice governatore Stanley Fischer (http://goo.gl/oOV8DR), fino a poco tempo fa governatore della Banca centrale di Israele, che ha manovrato l'Olimpo della finanza globale con Jacob Frenkel ( http://goo.gl/HOzFXl ).

Nessun commento:

Posta un commento

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog Voci Dalla Strada

Non sono consentiti:
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)