Sostieni la ricerca sulle polveri sottili

25 luglio 2014

"Scudi umani" a Gaza: Come la propaganda dell'esercito israeliano giustifica la strage di civili

Tutti i combattimenti all'interno delle città e tutti i bombardamenti degli spazi urbani, anche i più "precisi e chirurgici", rappresentano per i civili una potenziale trappola mortale. Di conseguenza, la penetrazione della guerra nelle città trasforma inevitabilmente i loro abitanti in potenziali scudi umani.
Per i Palestinesi che vivono a Gaza oggi, semplicemente passare il tempo nelle loro case, frequentare una moschea, andare in un ospedale o a scuola è diventata un'impresa pericolosa, dal momento che uno qualsiasi di questi edifici può diventare da un momento all'altro un bersaglio. Non si può più contare sul fatto che la presenza di masse di corpi umani - anche di corpi di bambini - in spazi civili possa servire come difesa dei deboli contro la capacità letale degli stati hi-tech.
 "Dove nascondono le armi i terroristi di Gaza?" 
Leggi tutto...

Nessun commento:

Posta un commento

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog Voci Dalla Strada

Non sono consentiti:
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)