Sostieni la ricerca sulle polveri sottili

20 gennaio 2014

KISSINGER INCORAGGIO' I MILITARI ARGENTINI A STERMINARE GLI ESPONENTI DELLA SINISTRA

Il segretario di stato statunitense Henry Kissinger, diede ai militari argentini il via libera per attivare azioni criminali contro gruppi di sinistra in questo paese, secondo le informazioni pubblicate dai siti digitali Aporrea e Mother Jones.
 
Henry Kissinger
e Cesar Guzzetti
Citando documenti risalenti al periodo cui la nazione sudamericana era stata governata da giunte militari, la pubblicazione afferma che Kissinger ha consigliato ai generali argentini di procedere con la loro campagna repressiva contro la sinistra, che il consiglio di routine qualificava come terroristi. In una riunione dell'allora Ministro degli Esteri argentino, Cesar Guzzetti con Kissinger, questi identificò il terrorismo come il principale problema dei militari e il segretario di stato degli Stati Uniti diede istruzioni su come procedere...


"Se ci sono cose che devono essere fatte, dovrebbero essere fatte in fretta. Ma devono tornare al più presto alle normali procedure", disse l'ex funzionario, secondo il documento.
La Guerra Sporca in Argentina lasciò ferite nella società che ancora si sentono, non si possono dimenticare le torture e le uccisioni scatenate dalla giunta militare ed ora ci sono prove che gli Stati Uniti avevano dato la loro benedizione.
Il report aggiunge che la riunione dettagliata nella nota è stata poi confermata da Kissinger, che ha detto di volere che la giunta militare in Argentina liquidasse rapidamente i suoi avversari politici perché temeva che il Congresso americano approvasse una legge sui diritti umani che avrebbe reso complicato per Washington concedere aiuti.
L'ex capo della diplomazia della Casa Bianca era preoccupato per una nuova legge sui diritti umani approvata dal Congresso che richiedeva ai governi di certificare che i beneficiari non violassero i diritti umani prima di ricevere aiuto.

1 commento:

  1. in europa se la son comprata da decenni e viene sterminato chi è contro l'euro vedi Grecia e la messa al bando di alba dorata. Dubito che la messa al bando abbia a che fare con la xenofobia di AD, l'indignazione infatti parre proprio da quella società civile tanto prona agli interessi della finanza e per conto di questa stamsterminando i greci. a me pare ovvio che AD colpiva nel segno dei loro interessi e che non era sotto il loro controllo. come la strategia della tensione dimostra è così facile creare criminalizzazioni ad arte e omidici imputabili ad hoc contro chi il sistema vuole eliminare in quanto da questi minacciato

    RispondiElimina

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog Voci Dalla Strada

Non sono consentiti:
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)