Sostieni la ricerca sulle polveri sottili

31 marzo 2013

Julian Assange: "Il terrorista informatico è Obama, non sono io"

Secondo il fondatore di Wikileaks Julian Assange l’aumento del potere delle compagnie di vigilanza e spionaggio di massa in Internet negli ultimi anni è responsabilità del presidente degli Stati Uniti Barack Obama.
“Il terrorista informatico non sono io, ma Barack Obama e anche il vicepresidente Joseph Biden. Sono stati loro a ordinare gli attacchi informatici contro installazioni nucleari iraniane con il virus Stuxnet, attacchi finanziati e portati avanti sotto la loro supervisione”, ha affermato Assange in un’intervista alla rivista francese ‘L’Express’.
Stuxnet e Flame sono i due  principali virus distruttivi infiltrati negli ultimi due anni nei computer iraniani, poi neutralizzati grazie allo sviluppo di softwares in grado di disattivarli.
Secondo il giornalista australiano, il potere economico e tecnologico dell’Agenzia Nazionale per la Sicurezza degli Stati Uniti  la rende una delle istituzioni più gigantesche della storia, in grado di realizzare operazioni di spionaggio a livello di massa.
Leggi tutto...

Nessun commento:

Posta un commento

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog Voci Dalla Strada

Non sono consentiti:
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)