Sostieni la ricerca sulle polveri sottili

6 maggio 2012

USA: Programma ufficiale per i Campi di "Rieducazione"

Un documento ufficiale dimostra l'esistenza di campi di internamento per dissidenti politici e operazioni psicologiche, allo scopo di "annientare" la volontà dei prigionieri! Questo documento è il più scioccante che ho dovuto leggere in vita mia! Non è una "indiscrezione", come alcuni sostengono, ma è stato pubblicato così com'è!
Infowars
Il titolo: "FM 3-39,40 - Internment and Resettlement Operations" (Operazioni di internamento e di reinsediamento), è stato originariamente pubblicato in limitate copie per il Dipartimento della Difesa nel febbraio 2010, ma è ora disponibile sul web.
Il manuale descrive la politiche da adottare per il trattamento dei prigionieri nei campi di internamento, sia a livello globale che negli Stati Uniti. Gli organismi internazionali come le Nazioni Unite e della Croce Rossa sono nominati come partner, oltre alle agenzie federali come la U.S. Department of Homeland Security e la FEMA.
Il documento descrive chiaramente che la politica si applica "all'interno del territorio americano" e che implicano che il Dipartimento della Difesa è un sostegno delle autorità civili negli Stati Uniti in caso di emergenza nazionale, catastrofi umane, in caso di attacchi terroristici e tutti i tipi di incidenti maggiori negli Stati Uniti.
L'autorità che approva le operazioni di trasferimento/reinsediamento è il presidente, nel caso invochi il suo potere esecutivo (ordini esecutivi). La classificazione dei detenuti comprende combattenti nemici, ma anche "detenuti civili" che lo sono, per misura di "sicurezza sociale". 

Nessun commento:

Posta un commento

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog Voci Dalla Strada

Non sono consentiti:
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)