Sostieni la ricerca sulle polveri sottili

12 agosto 2011

SOLUZIONI DI EMERGENZA ALL'ATTUALE CRISI DI DISINTEGRAZIONE GLOBALE

Il sistema finanziario globale si sta disintegrando. Non c'è dubbio che Grecia, Irlanda, Portogallo, Spagna, Italia, Belgio e Francia sono già in pericolo. La metastasi finanziaria sta minacciando di far saltare la bolla dei sogni finanziari molto più di quella famosa bolla del 1345 che distrusse le banche venziane di Bardi e Peruzzi e ci ha portato in dono la peste bubbonica. 
Benvenuti nel Nuovo Ordine Mondiale, miei cari. 
Vedo e leggo commenti sempre più psicotici di commentatori finanziari e lettori del web. E' davvero così difficile fare 2 +2? Ho spiegato molto bene negli ultimi cinque anni il come e il perché della crisi. E' arrivato il momento di usare il cervello, questa famosa materia grigia che ci distingue dagli altri animali. Non si può più tornare indietro. La crisi non ha soluzione, a meno che i paesi lascino l'euro e tornnino ad essere stati nazioni. In caso contrario, Bye, Bye.
Perdonatemi, ma ho bisogno di riposo come tutti.
Vi lascio con un comunicato hanno resoo: Lyndon LaRouche, Helga Zepp-LaRouche, e Jacques Cheminade.
Di Daniel Estulin  

Una appello transatlantico per soluzioni di emergenza alla crisi di disintegrazione globale attuale.
7 Agosto 2011 - Lyndon LaRouche, Helga Zepp-LaRouche, e Jacques Cheminade hanno rilasciato oggi la seguente dichiarazione:
L'intero sistema finanziario globale è crollato, e anche se il centro del collasso è nella regione transatlantica, non c'è regione al mondo che sia immune alla disintegrazione è già in corso. E' necessario un cambiamento radicale nella politica per evitare una disintegrazione totale della civiltà, a partire dalla regione transatlantica, che farà scendere la popolazione mondiale sotto i 2.000 milioni di persone in un periodo di tempo molto breve.

Poiché non vi è alcuna differenza tra la disintegrazione del sistema finanziario e monetario europeo e il fallimento totale delle banche di Wall Street apparentemente troppo grandi per fallire. Una stima prudente è che le sei principali banche di Wall Street hanno un'esposizione di 1500 miliardi di dollari solo nel debito spagnolo e italiano, la maggior parte del quale vale quasi nulla. La scorsa settimana, quando sono stati congelati i prestiti interbancari in Europa, la Federal Reserve degli Stati Uniti ha aperto una finestra di emergenza. Il presidente Obama ha promesso alla cancelliera tedesca Angela Merkel che gli Stati Uniti saranno i prestatori di ultima istanza per tutta l'Unione Monetaria Europea.

Questo impegno del Presidente Obama non è solo incostituzionale e un atto di tradimento virtuale contro il popolo degli Stati Uniti. Si tratta di un impegno per una iperinflazione in stile Weimar, ma questa volta su scala globale. Questo piano di salvataggio iperinflazionario che allungherà la vita all'attuale sistema spezzato, per un paio di settimane, ma il prezzo da pagare sarà un collasso più drammatico nel caos sociale di massa e nella dittatura.
Ci sono soluzioni, anche in questo momento così tardivo. Queste soluzioni sono state ripetutamente sollevate dal prominente economista statunitense Lyndon LaRouche, per anni. Tuttavia, nessuna di queste soluzioni, che dovrebbero essere lanciate negli Stati Uniti, ha la possibilità di essere implementata in tempo se non si rimuove il presidente Barack Obama dalla carica immediatamente con mezzi costituzionali.
 
Il presidente Obama ha distrutto la Costituzione ripetutamente. Più di recente, ha lanciato una guerra contro la Libia senza l'autorizzazione del Congresso, una flagrante violazione dell'articolo I, Sezione 8 della Costituzione degli Stati Uniti. Il suo accordo creare un "Super Congresso" è la violazione più palese della Costituzione, che concede l'autorità esclusiva alla Camera dei Rappresentanti per formulare la politica fiscale e del debito. Gli abusi incostituzionali del presidente sono ben noti. Almeno due candidati presidenziali dichiarati, Jon Huntsman e Ron Paul hanno chiaramente denunciato i suoi crimini perseguibili. Diversi membri del Congresso e democratici progressisti hanno fatto dichiarazioni simili, così come i membri di spicco della comunità afro-americana. E' evidente che il Presidente si è impegnato nel commettere crimini contro la Costituzione, che esigono le sue dimissioni dalla carica prima che sia troppo tardi.
 
Allo stesso modo, i leader dell'Unione Europea violano le loro costituzioni impegnandosi nel salvataggio illegale delle loro mega-banche, mentre la Banca Centrale Europea viola i propri principi fondamentali comprando alle banche e alle assicurazioni il debito che hanno gli Stati sovrani praticamente in bancarotta, così come questi stessi stati. Quest'emissione di denaro falso non solo è contro la legge, ma agiscono come falsari, i capi di Stato europei conducono l'Europa ad iperinflazione in stile Weimar. Come Barack Obama, meritano di essere dimessi dalla carica per alto tradimento, secondo i principi e le procedure dei rispettivi Stati. L'infame "troika" costituita da Commissione Europea, Banca Centrale Europea e Fondo Monetario Internazionale, che sta imponendo un'austerità senza precedenti sugli Stati sovrani con la complicità attiva del presidente francese e della cancelliera tedesca deve fermarsi immediatamente per evitare la distruzione delle economie e dei popoli europei.

Non appena si rimuove dalla carica il presidente Obama - sia tramite impeachment, dimissioni, o l'emendamento 25, sezione 4, che stabilisce la procedura per la destituzione di un Presidente che non è più fisicamente o mentalmente competente - il Congresso si può rounirsi per approvare il ripristino del Glass-Steagall, che separa le banche commerciali da settori di brokeraggio e assicurativo. Questa proposta di legge è stata presentata al Congresso e Marcy Kaptur, sotto forma di HR1489, che ha già un significativo sostegno a livello di bipartitismo. Con questo, si rimanderanno ai centri di Wall Street almeno 1700 miliardi di debiti di gioco, che sono stati imposti sui contribuenti degli Stati Uniti. Eliminando i libri contabili del governo federale questa quantità di debiti di gioco, il Congresso può procedere immediatamente ad emettere credito federale per la realizzazione di progetti infrastrutturali che sono vitali, come il North American Water and Power Alliance (NAWAPA), che creerebbe immediatamente milioni di posti di lavoro produttivi.

Gli Stati Uniti poppono avviare un processo fisico di ripresa economica, stabilendo il quadro di azioni simili in Europa occidentale. La regione transatlantica può tornare indietro dal collasso che altrimenti porta irreversibilmente ad una nuova epoca buia, ma solo a condizione di adottare tali misure. Il primo passo inevitabile sono le dimissini dalla carica del presidente Obama, nei prossimi giorni a venire. La stragrande maggioranza degli americani già chiede questo.
La stragrande maggioranza dei cittadini dei paesi dell'Europa occidentale esige lo stesso, e chiede un cambio di leadership.
Ora è il momento di agire.

Fonte: http://www.danielestulin.com/

2 commenti:

  1. "Gli Stati Uniti poppono (evidentemente possono) avviare un processo fisico di ripresa economica, stabilendo il quadro di azioni simili in Europa occidentale."

    C'è un errore di traduzione o questo "prorompente" economista merita di essere torturato, impiccato e bandito da ogni sito di controinformazione e controriflessione degli europei?
    Stefano di Appelloalpopolo

    RispondiElimina
  2. "Ora è il momento di agire."

    chiedere un cambio di "Leadership" e chiudere l'articolo in questo modo è un controsenso. Preferisco agire e fare da esempio.

    Voglio tanti Diogene di Sinope e pochi Ugo Fantozzi!!

    coldrept23

    RispondiElimina

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog Voci Dalla Strada

Non sono consentiti:
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)