Sostieni la ricerca sulle polveri sottili

3 luglio 2010

L' AUSTERITA' FASCISTA SI AVVICINA E SARA' BRUTALE

Benvenuti all’Era della Rabbia. Rivolte e Rivoluzioni saranno la reazione alla prossima fase del Nuovo Ordine Mondiale.

Di Paul Joseph Watson
http://www.prisonplanet.com/

Rispettati storici, analisti sociali e finanzieri avvertono che le draconiane misure d’austerità che i governi d’Occidente stanno preparando causeranno disturbi ed anche rivoluzioni quando la gente reagiRà con rabbia in risposta al fatto che il  loro lavoro, risparmi, servizi pubblici primari, pensioni e prestazioni sociali saranno tolti loro dai terroristi finanziari che in primo luogo hanno dato origine al collasso economico.
Lo storico britannico, Simon Schama, è una creatura dell’Establishment e lascia ben in chiaro da quale parte sta nel suo recente articolo sul Financial Times, controllato dal Bilderberg ed intitolato “Il mondo barcolla sull’orlo di una nuova era di furore”. Tuttavia, il fatto che sia un elitario di cuore, fa si che le sue predizioni siano ancora più allarmanti.

Si tratta di qualcuno che interiormente è pienamente consapevole del fatto che l’imminente intento di far rispettare le cosiddette “misure d’austerità” alla popolazione occidentale in nome dei globalisti, è in realtà un termine eufemistico per la prossima fase del Nuovo Ordine Mondiale, che non solo causerà disturbi e malessere sociale in massa, ma che potrebbe anche condurre verso la rivoluzione, se l’elite permette che la situazione arrivi ad una spirale fuori dal suo controllo.

Il pronostico di Schama che “potremo essere sulla soglia di un’età di furore” non è da prendere alla leggera. Questo non arriva da Alex Jones, Max Keiser o Gerald Celente; arriva direttamente da un uomo considerato come lo storico contemporaneo di rilievo della Gran Bretagna.

Schama scrive che le misure d’austerità che stanno per arrivare, principalmente negli USA dove l’ira “verso un’autorità federale elitaria si sta scatenando attraverso gli USA come una febbre”, chiederanno “a Barack Obama di essere più che un tutore di talento. Ha bisogno d’essere un guerriero della parola quasi tanto combattivo quanto l’esercito di onorati che considerano la Costituzione dalla loro parte, e che nei suoi primi colpi può abbattere la governabilità della Repubblica Nord americana”.
In altre parole, Obama dovrà lasciare “fuori posto gli obblighi di civiltà” e trasformarsi in un esecutivo autoritario per uscire con successo dalla crescente ondata di rabbia contro l'austerità costituzionale fascista che si avvicina.

Tutti abbiamo visto numerosi video di manifestanti nei disturbi della Grecia, lottando contro la polizia, ed anche lanciando bombe incendiarie a banche e uccidendo persone come reazione alle paralizzanti misure di austerità imposte dal governo per calmare i mandati del pacchetto di salvataggio di quasi mille miliardi di dollari dell’UE. Tuttavia, i media dell'establishment nel suo insieme non sono riusciti a identificare con precisione quali siano quelle misure di austerità, e ancora più importanti, il modo in cui porterà, senza dubbio, ad una dislocazione sociale su grande scala nel Regno Unito e negli Stati Uniti quando verranno applicate.

Le misure d’austerità che attualmente sono oggetto di esame, e di fatto usate nel Regno Unito ed in altri paesi europei, con gli USA non molto distanti, possono riassumersi nel seguente modo:
  • -Tagli massicci ai servizi pubblici, che sono due o tre volte maggiori di qualunque altro taglio che abbiamo mai visto dalla Seconda Guerra Mondiale.
  • - Sia la livellazione come la riduzione degli stipendi dei lavoratori nel settore pubblico daranno luogo inevitabilmente a grandi scioperi, portando paesi interi ad un punto morto per settimane, oltre ad eviscerare qualunque recupero economico. Lavoratori del settore pubblico in Francia e Spagna sono già preparati per grandi scioperi industriali. Come abbiamo visto in Grecia, gli scioperi di routine, portano a disturbi e violenza.
  • -Aumenti fiscali scioccanti che, nell' estrapolarsi dalle misure antecedenti, potrebbero salire ad un 98% in tasse su tutti il guadagni di basso reddito. Questi aumenti elimineranno praticamente la classe media dato che tutti gli stipendi vicini ai 20.000 euro andranno direttamente al governo. Sapendo che tali aumenti porteranno milioni di persone ad evadere le tasse, migliaia di nuovi ispettori del fisco sono stati assunti per la repressione degli evasori fiscali. Negli USA, 16.000 nuovi agenti dell' IRS sono stati assunti recentemente in previsione dei massicci aumenti delle tasse, per evitare che si perdano nelle fogne, così come nuove tasse risultanti dall’ObamaCare, che cominceranno ad introdursi nei prossimi anni.
  • -Tagli nei pagamenti del benessere sociale che colpirà i poveri che stanno già lavorando sotto un' inflazione galoppante. La situazione porterà nelle strade i senzatetto economicamente svantaggiati con lo stato mentale di non aver più nulla da perdere se le prestazioni del governo di cui sono diventati dipendenti, sono ridotti drasticamente.
  • -Aumento dell’IVA per le persone che già pagano alcune delle tasse più alte al mondo. Gli europei sono costretti a pagare un extra del 15-25% nell’acquisto della maggior parte degli articoli e servizi, e questa tassa sigillata potrà solo continuare a crescere. La Grecia ha aumentato l' IVA dal 21 al 23%. Negli  USA, il presidente Obama ha lasciato in chiaro che una tassa al valore aggiunto "è ancora  sul tavolo" mentre il FMI ha anche delineato piani per una tassa sulle transazioni finanziarie che si sommerà ad una tassa insidiosa sul consumo.
  • -I governi cercheranno di appropriarsi dei fondi pensione attraverso il continuo aumento dell’età pensionabile in modo che le pensioni rimangano costantemente fuori dalla portata fino a quando la gente muore. In Grecia, il governo sta vincolando la pensione all’indice medio di vita utile, quindi la gran parte della gente nemmeno l’avrà prima di morire. Gli scioperi in Francia in risposta a proposte simili hanno provocato la chiusura di scuole, ritardando voli e causando caos.
  • -In molti paesi europei, le leggi regolano la quantità d’impiegati che le aziende private possono licenziare durante un periodo di tempo. In Grecia, il numero di persone che possono essere licenziate si sono duplicate, dal 2% al 4%. Portato agli estremi, questo potrebbe duplicare la disoccupazione nel settore privato, facendo ulteriore pressione sugli assegni per la disoccupazione, che saranno ridotti, portando le persone alla povertà.
Tutte queste misure sono state applicate in un modo o in un altro in Grecia e siamo stati testimoni delle conseguenze. Ciò che rende la situazione molto più terrificante è il fatto che le misure d’austerità che si stanno preparando per l’Europa e, specialmente, per il Regno Unito sono molto più drastiche di quelle imposte ai greci.
L’ultima volta che qualcosa di talmente drastico è stato imposto nel Regno Unito dopo la Seconda Guerra Mondiale è stato nel 1977 quando le spese pubbliche si sono ridotte di un 4%. Questo diede luogo a scioperi massicci, sommosse, cadaveri abbandonati, ed il cancelliere tedesco dichiarò che la Gran Bretagna “non era più un paese sviluppato”

Questa crisi è stata prodotta appena qualche anno dopo che il governo del Regno Unito aveva imposto “una settimana di tre giorni” come risultato degli scioperi industriali da parte dei minatori del carbone con lo scopo di risparmiare sull’elettricità. I minatori erano in sciopero perché il governo aveva livellato il loro stipendio in uno sforzo per controllare l’inflazione che era in aumento, una ripetizione che molti avvertono, ed è dietro l’angolo dato che i governi si vedranno costretti a stampare migliaia di milioni in più di denaro come parte dei programmi di flessibilità quantitativa.

I tagli nella spesa pubblica come parte delle misure di austerità nel Regno Unito sono preparati per costruire più del doppio di quelli implementati nel 1977, ad un livello dal 9 all’11 %. Se le persone s' infuria, lasciando cadaveri abbandonati, il paese è qualificato come “non più sviluppato” con solo un 4% dei tagli. Cosa dobbiamo aspettarci dopo un taglio che duplica o triplica quel 4%? Per non parlare di altre misure d’austerità draconiane che accompagneranno quei tagli.

Il primo ministro Britannico e assistente Bilderberg, David Cameron, ha avvertito che le misure che il suo governo prepara “Colpiranno ogni persona nel nostro paese. E gli effetti di queste decisioni rimarranno con noi per anni, forse decenni”. 

L’austerità fascista è la realizzazione dell’Agenda dell’elite globale per un’ ”evoluzione post-industriale”, dopo di che i livelli di vita in Occidente saranno ridotti drasticamente, la crescita economica si fermerà, e la gente sarà più preoccupata su come alimenterà la sua famiglia invece di scontrarsi con i veri terroristi finanziari che hanno disegnato il collasso economico fin dall’inizio.

Tuttavia, una folla affamata è una folla inferocita. Se la situazione va fuori controllo e la "rivoluzione post-industriale" si sviluppa più rapidamente ed è più difficile da controllare di quanto previsto, l’elite globale può trovarsi con un tipo completamente differente di rivoluzione nelle sue mani-  rivoluzione diretta dal popolo contro l’intento dei plutocrati corrotti sfruttando la sofferenza che hanno pianificato lungo la strada verso un autoritario governo mondiale.

Fonte: http://decepcionobama.blogspot.com/2010/06/la-austeridad-fascista-se-aproxima-y.html


Tradotto e segnalato per Voci Dalla Strada da VANESA

Articoli correlati: 
 

Nessun commento:

Posta un commento

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog Voci Dalla Strada

Non sono consentiti:
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)