Sostieni la ricerca sulle polveri sottili

5 dicembre 2009

BANCHE DA SALVARE: CHI C'E' IN LISTA?


Le grandi autorità del capitalismo selvaggio fanno una lista delle grandi banche che si dovranno salvare dal capitalismo selvaggio.

Quante volte lasciano i lavoratori nella schiavitù dell'
insicurezza e miseria in nome della superiorità dell’ “economia libera”? A quanti paesi del Terzo Mondo “le autorità finanziarie globali” hanno “rinchiuso” nella rovina totale del debito estero, senza permettere l’intervento statale in quanto provoca una distorsione del libero mercato internazionale? Tuttavia, neanche loro credono alla storiella della libera economia del mercato quando sono costretti a soffrire un po '. Sappiamo che è questione di “dimensioni”. Sarà quindi, questione – come ai vecchi tempi- che sommiamo le nostre infinite minute altezze perché non ci lascino cadere “liberamente”. venite a controllare gli eletti che vogliono fuggire dal rogo del loro stesso “libero” sistema.

Nel bel mezzo di dibattito sul fatto che devono esistere
o non esistere banche troppo grandi per fallire, le autorità finanziarie globali hanno già pronta la lista delle entità il cui fallimento farebbe spaccare il sistema finanziario mondiale. Tra le 30 incluse nel dossier figurano due spagnole, Santander e BBVA.

Secondo quanto informa il giornale britannico il
Financial Times, tale elenco è stato elaborato sotto l'egida del Consiglio per la Stabilità Finanziaria (FSB, le sue sigle in inglese) con l’obiettivo di prevenire il rischio sistemico ed evitare gli stessi errori che hanno causato la crisi attuale.

A quali banche non si permetterà il fallimento?


Stati Uniti
Le entità statunitensi sono la Goldman Sachs, JP Morgan Chase, Morgan Stanley, Bank of America- Merrill Lynch, Royal Bank of Canada.

Regno Unito
Le banche britanniche menzionate nella lista sono la HSBC, Barclays, Royal Bank of Scotland (RBS) e Standard Chartered.

Europa
UBS, Credit Suisse, Societe General, BNP Paribas, Santnder, BBVA, Unicredit, Banca Intesa, Deutsche Bank, e ING

Giappone
Le entità nipponiche segnalate dalle autorità sono Mizuho, Sumitomo, Mitsui, Nomura e Mitsubischi UFJ

Assicurazioni:
Per ultimo la lista include anche una serie di compagnie assicuratrici, tutte europee. Sono la AXA, Aegon, Allianz, Aviva AV.I, Zurich e Swiss Re.

Epilogo: Come comproverete, tutti questi paesi sono quelli che dirigono imperialmente
l' FMI e la Banca Mondiale, che sì hanno lasciato cadere nel pozzo senza fine del debito estero numerosi paesi con la miseria e fame nonostante avessero le risorse, come nel caso dell’ Argentina, per alimentare ripetutamente la propria popolazione. (Vedere, Diario del Saccheggio di Pino Solanas). Allora questi orrori non sono stati ritenuti “errori” del sistema per i quali bisognerebbe intervenire a livello statale perché non si ripetano.

Fonte:
http://www.insurgente.org/modules.php?name=News&file=article&sid=18498

Traduzione per Voci Dalla Strada a cura di
VANESA

Nessun commento:

Posta un commento

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog Voci Dalla Strada

Non sono consentiti:
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)