Sostieni la ricerca sulle polveri sottili

8 ottobre 2009

IL "RODO" ALFANO

Eggià cari miei, la Corte Costituzionale si è dichiarata contraria al Lodo Alfano, che in un non nulla si è trasformato in un "rodo" Alfano per l’utilizzatore finale. Ho solo provato ad immaginare le facce di giubilo del popolo quando ieri sera è stata messa in onda la prima intervista all’imputato con gli occhi gonfi, (gli rodeva eccome)….

Però conigllietti miei c’è un però. Non so se avete notato che ieri sera sono mancate le dichiarazioni dei portatori d’acqua Dalema, Rutelli, Fassino. Devono essere rimasti sgomenti e devono essersi riuniti per trovare una soluzione che consenta loro di continuare a gridare contro il capo del governo e intanto a scrivere libri con la sua casa editrice.

Pure le polemiche di ieri sera dall’insetto scuro (al secolo bruno vespa) con accuse reciproche e sdegnate puntualizzazioni, sono aria fritta; perché il paese si trova in questo nulla culturale, costituito da occupazioni radiotelevisive di questa o quell’altra parte, di editoria asservita e foraggiata da contributi statali o da imprenditori interessati, di politici che scappano non appena vedono i primi segni di affondamento della nave, molto prima dei topi e subito dopo le puttane…

Un pò il piccolo di Arcore mi fa pena, ormai gli restano fedeli il fido emilio, l’insetto scuro e il legaiolo che sembra tornato nel coma nel quale viveva prima dell’ictus.


Fonte: http://www.appelloalpopolo.it/


Nessun commento:

Posta un commento

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog Voci Dalla Strada

Non sono consentiti:
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)