Sostieni la ricerca sulle polveri sottili

25 marzo 2009

FORUM MONDIALE DELL'ACQUA: TANTE PROMESSE, NESSUNA GARANZIA



Le organizzazioni civili criticano i risultati del Forum mondiale sull'Acqua.
I rappresentanti di organismi civili hanno richiesto più azioni e compromessi per difendere una risorsa che serve a tutti: l'acqua. Dicono che i documenti firmati in Istabul sono insufficienti.
Il Forum Mondiale sull'Acqua si è concluso domenica nella città di Istanbul con una grande quantità di proposte e di promesse per conservare le risorse di acqua nel nostro pianeta.

L'incontro ha prodotto un documento non vincolante che contiene alcune raccomandazioni per evitare tutte le discussioni internazionali sull'acqua, così come per affrontare la problematica della scarsità del liquido vitale ed evitare la contaminazione dei fiumi e di laghi.
Nonostante questo, i rappresentanti della popolazione rurale impoverita e attivisti per l'ambiente hanno criticato il Forum, qualificandolo come un' iniziativa che favorisce la privatizzazione dell'acqua. Per questo, hanno proposto che le risorse acquifere del mondo siano messe al sicuro dall'Onu.
"Chiediamo che la destribuzione dell'acqua sia decisa in Forum aperti, trasparenti e democratici, e non in un incontro commerciale che favorisce solo le corporazioni", ha dichiarato Maude Barlow, assessore della presidenza dell'assemblea generale dell'Onu.
Il Forum Mondiale dell'Acqua è organizzato dal Consiglio Mondiale dell'Acqua, un organismo che in buona parte è finanziato dalle industrie che vendono acqua.
Alcuni paesi hanno cercato di incorporare l'aspetto sociale alle dichiarazioni fatte durante il Forum, in modo che siano riconosciuti il diritto di risanare l'acqua e l'accesso all'acqua potabile come "bisogni umani fondamentali", così come è rimasto impresso nel testo finale. Ma alcune di questa ammende sono state bloccate da nazioni come il Brasile, l'Egitto e gli Usa, in base a dichiarazioni di alcuni delegati che vi hanno partecipato.

Effetti del cambio climatico.
Martin Geiger, della filiale tedesca del WWF- anteriormente conosciuto come Fondo Mondiale per la Natura- afferma che l'accordo raggiunto a Istanbul presenta soltanto una lista di "petizioni senza compromessi."
Allo stesso modo, l'Unione Internazionale per la conservazione della natura(UICN) ha segnalato che i funzionari incaricati del medio ambiente devono occuparsi di questioni di ampia copertura per la protezione ecologica.
Qualcosa è rimasto chiaro nel Forum Mondiale dell'Acqua realizzato in Turchia, ed è che il riscaldamento globale si sta portando via risorse di acqua per il consumo umano.
"Osserviamo un cambiamento nel ciclo idrologico, così come un accesso minore alle sue risorse. Sono fenomeni di impatto umano e che sono legati all'acqua", indica Jonathan Greenblatt, professore dell'Università della California a Los Angeles.
Considerato che i livelli dei mari s'innalzano come conseguenza dello scioglimento dei ghiacciai polari, nelle regioni costiere si spera in un aumento dei livelli del sale nelle cappe sotterranee.
"Allo stesso modo in cui il cambiamento climatico è arrivato alle nostre conversazioni quotidiane, questo si deve trasportare nelle agende dei legislatori e di chi prende le grandi decisioni", dice il professore.

Diritto all'acqua.
Gli esperti riuniti ad Istanbul hanno occupato gran parte della conferenza avvertendo sulle conseguenze del non prendere delle decisioni immediate da parte dei governi.
Mille milioni di persone sono private dall'accesso all'acqua e 2.500 persone non possono contare su un giusto controllo sanitario dell'acqua. In queste statistiche c'è un qualcosa di ironico, dato che la maggior parte del pianeta è coperto di acqua. Ma l'essere umano è incapace di vivere più di sette giorni senza acqua e, inoltre, deve essere pulito e fresco.
La maggior parte dell'acqua del pianeta è salata o è inquinata, per cui non può essere sottovalutato il bisogno di aumentare le risorse acquifere del mondo.
Oltre 20.000 persone hanno partecipato a questo Foro, includendo rappresentanti di organizzazioni di cento paesi.

Fonte: http://www.dw-world.de/dw/article/0,,4119748,00.html

1 commento:

  1. Who knows where to download XRumer 5.0 Palladium?
    Help, please. All recommend this program to effectively advertise on the Internet, this is the best program!

    RispondiElimina

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog Voci Dalla Strada

Non sono consentiti:
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)